Simulazioni nazionali maturità 2019, come prepararsi alle prossime date

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri

simulazioni maturità

Mentre la Maturità si avvicina, per tutti i maturandi sale l’ansia di non essere abbastanza preparati per le prove che dovranno sostenere.
Il Miur ha diffuso notizie importanti sulle materie affidate ai commissari esterni e su quelle che saranno protagoniste della seconda prova.

Il Ministero inoltre ha pubblicato online le simulazioni della prima prova scritta di italiano e della seconda prova con le materie di indirizzo specifiche per ogni tipo di scuola, proprio per permettere ai maturandi di visionare quello che sarà loro richiesto in sede di esame.

Consigli per la preparazione delle prove

    Svolgi le simulazioni di prova: una buona pratica per esercitarsi è quella di svolgere le simulazioni ufficiali diffuse dal Miur a febbraio.
    Se potete, chiedete magari ai vostri professori di correggerle insieme così da capire come si debba svolgere il corretto svolgimento.
    Chiedi consigli ai professori: confrontatevi con i professori per chiedere chiarificazioni non solo per ciò che riguarda le loro materie di insegnamento, ma anche per chiedere consigli per lo svolgimento delle prove scritte e orali.
    Confrontati con i tuoi compagni: parlare degli argomenti di studio è sempre qualcosa di utile e di costruttivo poiché anche così si possono apprendere nuove cose dimenticate o tralasciate.
    Studiare in gruppo può dunque rivelarsi interessante e proficuo, sebbene il rischio di distrazione sia più elevato. Dopo uno studio individuale insomma, spesso un confronto con i compagni, e anche con i professori, può arricchire molto le nostre conoscenze.

Consigli per lo svolgimento delle simulazioni maturità

Il giorno delle prove, nonostante siate ben preparati, può succedere che l’agitazione prenda il sopravvento. Per evitare di bloccarvi o di entrare in confusione, ecco alcuni consigli utili in sede di esame:
    Leggi bene le tracce: non dare mai per scontate le domande e le richieste! È meglio spendere qualche minuto a leggere per intero le tracce, parola per parola, piuttosto che correre e leggere di fretta e senza attenzione con il rischio di sbagliare le risposte.
    Dosa bene il tempo: calcola bene il tempo che hai a disposizione per fare tutto.
    Prima di iniziare subito a scrivere, prenditi del tempo per riflettere e poi rispondi con calma. Lasciati alla fine una decina di minuti per rileggere e revisionare tutto il lavoro in modo da correggere eventuali errori ortografici o di distrazione.
    Non bloccarti, vai sempre avanti: può succedere che un quesito ci metta in difficoltà e richieda un grande sforzo mnemonico o di ragionamento. L’importante in questi casi è non farsi prendere dal panico e andare sempre avanti, o si rischia di rimanere fermi allo stesso punto per troppo e di non avere poi il tempo necessario per completare il resto.
    Una volta svolto il compito, avete tutto il tempo che rimane per rispondere alla domanda che avete lasciato in bianco e se proprio non ci riuscite, non svalutate il vostro lavoro perché comunque avrete risposto a tutto il resto!
    Non farti prendere dall’ansia!

Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Le nostre videochat ritorneranno dopo questo lungo ponte, nel frattempo non perdere gli aggiornamenti sul nostro sito!

3 maggio 2019 ore 16:00

Segui la diretta