Riassunto Capitolo 17

Le parole del mercante all’osteria hanno aumentato l’ansia di Renzo, convinto di essere ricercato. Così lascia Gorgonzola di pomeriggio per una via secondaria, sperando che lo conduca verso l’Adda. Nella notte Renzo attraversa paesi addormentati e si inoltra in un bosco dove si lascia sopraffare dalla paura. E’ sul punto di tornare indietro per cercare un rifugio, ma avverte un rumore di acqua corrente, l’acqua dell’Adda che risuona nelle sue orecchie come la salvezza. Giunto alla riva del fiume riesce ad intravedere la città di Bergamo ma, poiché gli è impossibile traghettare per raggiungere l’altra riva, torna a un capanno vicino agli ultimi campi per riposare ma, dato che ci non riesce pensa a tutto ciò che è successo ultimamente. All’alba Renzo raggiunge nuovamente l’Adda e trova un pescatore che, senza fare commenti, lo conduce sull’altra sponda. Toccato il suolo veneto, Renzo esclama “viva san Marco !” e lascia la sua patria. Sulla strada per Bergamo il giovane incontra molti poveri e offre a una famigliola stremata gli ultimi soldi in suo possesso dopo essersi nutrito in un’osteria. Dopo poco arriva alla casa del cugino Bortolo che gli spiega la difficoltà economica del momento. Infatti a Bergamo c’è la carestia e poco lavoro. Bortolo promette però a Renzo di dargli un lavoro come lavorante al suo padrone.

Hai bisogno di aiuto in Riassunti Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email