Ominide 1320 punti
Renzo Tramaglino

I personaggi creati dal Manzoni nei Promessi Sposi si possono dividere essenzialmente in due gruppi. Fanno parte del primo i personaggi ideali, quelli che rappresentano il bene o il male allo stato puro. Accanto a questo gruppo sta quello ben più numeroso e folto dei personaggi non altrettanto omogenei, fatti di un impasto di virtù e di vizi, meno rigidamente determinati, più esposti all'azione modellatrice dell'ambiente, alla pressione delle varie situazioni di fortuna e dei casi della vita. Che questi ultimi siano presenti in più fitta schiera è un fatto che sta a indicare la concretezza della visione manzoniana.
Renzo, inutile dirlo, appartiene al secondo gruppo, quello dei personaggi ugualmente lontani dalla possibilità di cadere in abissi di abiezione o di sollevarsi a livelli celestiali. Se è vero che egli commette numerosi falli, questi sono di natura tale da ottenere abbastanza facilmente il perdono e la giustificazione e da sapersi accattivare, per giunta, la simpatia umana di quanti ne vengono a conoscenza. I falli di Renzo, infatti, derivano da incontinenza, che, come insegna Dante, fra tutte le disposizioni che portano al peccato è quella meno grave. Se infatti prendiamo in esame le varie infrazioni del "promesso sposo" alla regola di un comportamento ortodosso e irreperibile, dobbiamo contrastare che alla loro origine sta sempre una reazione impulsiva, un abbandonarsi all'onda dei sentimenti immediati che si estrinsecano in parole, in atti che d'altronde restano per lo più simbolici, privi di conseguenze. E infatti le ire, i corrucci, le minacce di Renzo, mancano di premeditazione e di calcolo, cadono con la stessa rapidità con cui erano sorti, non appena sbollisca l'alterazione che li ha causati.
Una delle prime vittime delle sue ire esuberanti è don Abbondio; vittima per modo di dire, del resto, poiché deve subire solo una tempestosa ma innocua reazione verbale del suo parrocchiano, del promesso sposo che vede differite le nozze con pretesti inaccettabili. Innocue poi sono le minacce che Renzo profferisce alla volta di don Rodrigo. Così come reagisce prontamente in modo non ortodosso alle contingenze e alle avversità della vita di tutti i giorni, con altrettanta prontezza Renzo reagisce in senso schiettamente umano e cristiano alle sventure che affliggono il suo prossimo, mostrando di essere anche per questo verso cera teneramente modellabile.
Hai bisogno di aiuto in Personaggi Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email