Biografia di Alessandro Manzoni


Alessandro Manzoni nasce a Milano nel 1785, dal Conte Pietro e da Giulia Beccaria, figlia dell’ illuminista Cesare. I genitori si separarono ben presto e il giovane viene educato in collegi di ottimo livello, Ma gli manca molto il calore familiare. Soggiorna a Parigi, dove approfondisce la propria cultura e si accosta alle idee dell'illuminismo. Nel 1808 sposa Enrichetta Blondel, da cui avrà dieci figli. Seguendo la conversione della moglie dal calvinismo al cattolicesimo, anche lui si riavvicina alla fede. La vita di Manzoni a Milano è schiva, riservata, interamente dedicata alla famiglia e all'amore per lo studio e la riflessione. Muore Nel 1873.
Le opere sono:
“Inni sacri”: opera che segna la conversione di Manzoni al cattolicesimo;
“Il conte di Carmagnola”; “L’Adelchi”; “Marzo 1821”; “Cinque Maggio”; “I promessi sposi”; “Storia della colonna infame”.
“I promessi sposi” è un romanzo storico a cui Manzoni lavora per molti anni realizzando ben tre stesure. La vicenda si svolge in Lombardia al tempo della dominazione spagnola. In un piccolo paese nei pressi del lago di Como, Renzo Tramaglino e Lucia Mondella stanno per sposarsi, ma Don Rodrigo scommette con suo cugino Attilio che riuscirà a impedire il matrimonio. Tutto è pronto per la cerimonia, ma Don Abbondio cede alle minacce subite la sera prima delle nozze ad opera dei bravi, mercenari al soldo di don Rodrigo, e con discutibili proteste rimanda le nozze. Renzo sospetta di essere stato ingannato e costringe il curato a dirgli la verità. Sì consulta con Lucia e Agnese, e decidono di ricorrere ai consigli dell'avvocato Azzeccagarbugli che dimostra malafede nei loro confronti. Si rivolgono allora a Padre Cristoforo che tenta di affrontare direttamente il signorotto prepotente. Intanto Don Rodrigo continua a ostacolare le nozze dei due giovani cercando di rapire Lucia. Padre Cristoforo procura quindi un rifugio per Renzo presso il convento dei Cappuccini di Milano e per Lucia presso un monastero di Monza. Ma non c'è pace e sicurezza per i due giovani. Lucia viene indotta con un tranello a uscire dal monastero e così facendo permette ai bravi dell'Innominato di rapirla. I due giovani si sposano a Pescarenico, quindi si trasferiscono nel Bergamasco dove Renzo e il cugino acquista una piccola azienda tessile mentre Lucia si prende cura dei figli.
Il romanzo è ambientato nel 1600 e viene definito storico Perché alcuni dei personaggi sono realmente esistiti.
Hai bisogno di aiuto in Vita ed opere di Alessandro Manzoni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email