sozzi8 di sozzi8
Ominide 42 punti
Questo appunto contiene un allegato
La storia Infinita - Michael Ende scaricato 36 volte

Titolo: Il ragazzo che catturò il vento
Editore: Rizzoli
Autore: William Kamkwamba con Bryan Mealer
Titolo originale: The boy who harnessed the wind
Genere: romanzo autobiografico( drammatico )
Edizione: Gennaio 2010
Riassunto: William Kamkwamba é un ragazzo di 25 anni nato in Malawi. Desidera andare a scuola: lo desidera più di ogni altra cosa al mondo; purtroppo i suoi genitori non riescono pagare una retta di 80$ per un figlio improduttivo. Quindi il suo destino sarà lavorare nei campi proprio come suo padre da mattina a sera. William,crescendo in una società dove la magia prende il sopravvento su tutto,non si arrende e appena ha un po' di tempo libero va con il suo inseparabile amico e il suo fidato cane a rintracciare riviste o libri di fisica e meccanica nella piccola e misera biblioteca di Dowa. Inizialmente, nella sua casa fatta di fango e lamiere di ferro, insieme a Gilbert e Geoffrey inizia a modulare le frequenza per ascoltare la radio e scopre continuamente nuove teorie e tecniche. Arrivata la più grande siccità William per respingere i morsi della fame si dà sempre più frequentemente alla lettura dei testi presi in prestito. Intanto, mentre lui è la sua famiglia riescono a sopravvivere grazie alle minuscole quantità di grano che la sua famiglia poteva permettersi giornalmente, continua a vedere corpi umani senza vita per le vie del suo villaggio. Passato l'anno di carestia,si mette subito al lavoro per tentare di creare un mulino a vento capace di catturare energia eolica, trasformarla in energia cinetica e in seguito con una dinamo in energia elettrica. Con pezzi di ogni tipo:gomme di biciclette bucate o sgonfie, ingranaggi meccanici di ogni tipo, quattro pali di legno William riuscì nell'impresa semplice ma allo stesso tempo geniale e rivoluzionaria che porta alla sua abitazione e all'intero villaggio elettricità. In questo modo William attirò tutti gli abitanti sopravvissuti e in seguito anche molti media europei che lo portarono a fare diverse conferenze sulla sua vita. Questa è una storia di un ragazzino che ha cambiato la vita agli abitanti del villaggio, una storia emozionante, geniale,commovente che tocca il cuore a chiunque lo legga.

Commento: questo è un libro straordinario che consiglierei a tutte le persone perché capiscano cosa ha fatto un quindicenne che ha come problema principale quello di vivere per il suo villaggio non avendo nulla a disposizione e utilizzando solamente la sua volontà e la sua voglia di imparare. Questo libro l'ho scoperto 2 anni fa quindi nel 2013 facendo una lettura di inglese con la nostra professoressa. Leggendo il testo mi ha subito colpito la trama è ne sono rimasto subito stupefatto. Qualche giorno dopo trovato il libro nella versione italiana iniziai subito a leggerlo ogni giorno perché era molto curioso e coinvolgente.
Il libro è composto da un inizio descrittivo che ti riassume le credenze degli abitanti del paesaggio è come vivevano: usanze, stile di vita,mio ruolo della magia, rapporto padre figlio ecc... La parte centrale invece è tutta narrativa con molte sequenze dialogiche tra la famiglia, Gilbert e Geoffrey e gli abitanti del villaggio. È in questa parte che viene narrata la tragedia della grande siccità e come William riesce a creare il mulino a vento.
La parte finale è descrittiva perché viene raccontato quello che successe a William quando andò in Europa fino all'età di 20 anni cioè le sue sensazioni di una nuova e moderna realtà è i suoi discorsi commoventi ad un pubblico adulto.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email