Recensione del libro "La promessa" di Giorgia Coppari

Presentazione del romanzo

Autore: Giorgia Coppari, nata a Cupramontana (AN) nel 1961
Titolo: La promessa
Genere: romanzo
Data della prima pubblicazione: Novembre 2009
Casa editrice: Itaca
Edizione letta: Agosto 2018

Trama

È la storia di un bambino di nome Luigi che promette a Barbara di diventare un costruttore navale per conquistare l’amore della bambina. Dalla campagna si trasferisce ad Ancona, realizza il suo sogno e assiste alla tentata invasione di Napoleone e alla sua ritirata a seguito al miracolo del quadro della Madonna del Duomo di Ancona.

Tempo

Epoca storica: storia contemporanea, Rivoluzione francese e invasione dell’Italia da parte di Napoleone
Analisi dello spazio
Ambiente geografico: entroterra marchigiano (San leopardo) e Ancona
Ambiente sociale: i contadini a San leopardo, invece nobili e borghesi ad Ancona

Personaggi

I personaggi principali sono: Luigi che è il protagonista; Barbara che è l’oggetto, perché l’obbiettivo di Luigi è sposarla; Don Giovanni, Padre Pietro e il mastro carpentiere che sono gli aiutanti, perché l’hanno formato a diventare un costruttore di navi e Rocco che è un altro antagonista perché vuole portarlo nella strada sbagliata.
I personaggi secondari sono: Sante che è l’antagonista, perché ha provato a “rubargli” Barbara e Stefano che è l’oppositore perché anche lui ha provato a rubargli Barbara
Luigi è un ragazzo fedele perché mantiene la sua promessa, è molto capace e intelligente ed è anche gentile. Sa parlare con gli altri e si esprime in modo garbato. Un suo difetto è il fatto di lasciarsi condizionare dalle cattive compagnie, anche se poi riesce a capire l’errore e a rimediare.
Barbara è una ragazza un po' ambiziosa che si lascia condizionare dalla bella vita, ma poi riesce a capire che la cosa più importante è l’amore che le dà Luigi.

Analisi della vicenda

Azioni:
- Luigi si innamora di una sua amica di nome Barbara e un giorno durante il catechismo, lei dice che non avrebbe mai sposato un contadino, allora Luigi le promette che da grande sarebbe diventato un costruttore di navi così informa i genitori sulla sua decisione;
- Don Giovanni prende accordi con i Frati Scolopi di Ancona per farlo studiare e lavorare in cantiere e organizza il viaggio di Luigi con un mercante che lo porta al Convento;
- Luigi a diciassette anni comincia a prendere una brutta strada e, a causa anche delle distrazioni con una ragazza di nome Lucilla, abbandona gli studi; Padre Pietro parla con lui, gli ricorda la sua promessa e la sua gioia di vivere e i suoi sogni, così Luigi torna sulla retta via;
- Luigi resta in contatto con Barbara mandandole delle lettere, poi si reca al paese e scopre che Barbara è promessa sposa a Sante; egli allora decide di chiedere la sua mano e la porta con sé ad Ancona;
- Napoleone invade Ancona, arriva al Duomo ma, dopo aver visto il miracolo della Madonna del quadro, decide di ritirarsi
Tempo: è presente una prolessi; il salto temporale avviene nel momento in cui Luigi si arriva ai diciassette anni.

Narratore

Il narratore è interno (infatti è il protagonista) ed è di primo grado; la focalizzazione è interna.
Tecniche narrative
Nel libro si ha un’ellissi in forma di prolessi, le sequenze sono prevalentemente narrative, ma si presentano anche sequenze dialogiche. Nel racconto si usa prevalentemente il discorso indiretti libero, ma nelle sequenze dialogiche si trova il discorso diretto legato.

Lingua e stile

La sintassi è ipotattica, il lessico è medio e lo stile è elaborato

Tematiche affrontate nel libro

Le tematiche affrontate nel libro sono il valore di una promessa fatta ad una persona a cui vogliamo bene, l’amore, la famiglia, la gratitudine verso chi ci aiuta a realizzare i nostri sogni. Inoltre, dimostra che la volontà ci può far raggiungere qualsiasi meta.

Messaggi dell’autore

L’autore con questo libro vuole farci riflettere sul fatto che è bello scegliere la propria strada anche se ci sembra così difficile e che, anche se nasciamo e viviamo in un certo contesto, possiamo, grazie alla nostra volontà e anche all’aiuto di persone buone, cambiare il nostro destino e la nostra vita.

Osservazioni personali

Questo libro mi è piaciuto molto in quanto è facile leggerlo per la sua scorrevolezza ed è avvincente, non risulta mai noioso. Affronta anche temi che sono sempre attuali, come il fatto di diffidare dalle cattive amicizie e ascoltare i consigli degli adulti che vogliono aiutarci a realizzare qualcosa.

Riassunto de "La promessa" di Giorgia Coppari

Luigi è un bambino di nove anni che vive a San Leopardo di Apiro nelle Marche con i suoi genitori contadini. Luigi si innamora di una sua amica di nome Barbara e un giorno durante il catechismo, lei disse che non avrebbe mai sposato un contadino, allora Luigi le promette che da grande sarebbe diventato un costruttore di navi. I genitori lo prendono sul serio e, d’accordo con il parroco del paese, Don Giovanni, lo mandano dai Frati Scolopi di Ancona per avere un’istruzione e imparare il lavoro di cantiere. All’inizio Luigi si sente molto triste, ma, dopo aver visto per la prima volta in vita sua il mare e dopo aver conosciuto Padre Pietro, si fa coraggio e inizia la sua nuova avventura. Luigi conosce tramite Padre Pietro una ricca contessa benefattrice del convento e i suoi nipoti, Caterina e Stefano. Purtroppo, nel Convento di San Giuseppe, si trova anche un ragazzino prepotente di nome Rocco che lo obbliga sotto minaccia a fare i compiti per lui. Luigi si divide tra le lezioni la mattina, il lavoro in cantiere il pomeriggio e i compiti la sera. In cantiere trova difficoltà nei rapporti con gli altri lavoratori e con il Mastro carpentiere, ma poi riesce a conquistare la sua fiducia e l’uomo nel tempo gli insegna tutto ciò che sa sulla costruzione delle navi, la progettazione e la direzione dei lavori. Luigi va a trovare i suoi genitori e scopre che suo padre è malato. Deve poi tornare ad Ancona e dopo poco tempo gli arriva la notizia della morte del genitore. In questo momento di dolore viene consolato dalla sua amica Caterina che in realtà è innamorata di lui. Luigi cresce e arriva a diciassette anni, inizia a frequentare con Rocco locali malfamati e a fare una vita fatta di alcool e donne arrivando persino ad abbandonare lo studio, continuando soltanto a lavorare. Padre Pietro gli ricorda la promessa fatta a Barbara e tutte le aspettative che aveva da bambino, così Luigi riprende gli studi e si impegna nella realizzazione del suo progetto. Successivamente torna al suo paese e chiede la mano di Barbara che accetta e lo segue ad Ancona dove si sposano una Domenica di Gennaio del 1973. La ragazza inizia a comportarsi come una bambina capricciosa pretendendo tutti i trattamenti che si riservano ai nobili. Un giorno Barbara conosce Stefano, il fratello di Caterina, di cui si invaghisce; Stefano chiede a Barbara di frequentarlo; in un primo momento lei accetta, ma, dopo essersi accorta di essere innamorata di Luigi, rifiuta e comincia a dedicarsi a suo marito. Luigi guadagna il titolo di mastro carpentiere, comincia ad avere rapporti lavorativi con gli inglesi ed impara dal generale inglese nuove tecniche lavorative; Luigi è entusiasta, ma nel frattempo, padre Pietro si ammala e dopo qualche mese muore. La Rivoluzione francese avanza con Napoleone e invade l’Italia fino ad arrivare ad Ancona e, durante il saccheggio del Duomo di Ancona, il quadro della Madonna apre i suoi occhi davanti a Napoleone e tutti i suoi soldati. Così egli decide di restituire tutto il bottino agli anconetani e fa coprire il quadro della Madonna con un velo in modo che nessuno possa guardarla in faccia. Si è appena verificato un miracolo! Luigi e Barbara hanno un figlio che chiamano Pietro, a cui gli insegna tutto ciò che sa del lavoro di costruttore navale, ma alla fine il figlio decide di diventare un contadino.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email