Erectus 499 punti

GGG di Dahl

Titolo: IL GGG
Autore: Roald Dahl
Genere: Fantasy
Ambientazione: orfanatrofio di Londra, paese dei giganti, palazzo reale di Londra.
Epoca: 1955
Personaggi principali: Sofia, IL GGG, regina di Inghilterra

Libro GGG


Esordio del libro GGG:
Sofia era una orfanella che abitava nell’orfanatrofio di Londra. In una notte cupa e buia vide un grande uomo con una valigetta e una specie di tromba. A dirsi sembrava un “gigante”. Sofia notò che quel grande uomo si dirigeva verso la finestra della sua camera. L’ uomo infilò il suo lungo braccio nella finestra e prese Sofia. Il gigante o GGG incominciò a correre con in mano la piccola. Quando si fermò era all’ interno di una grande grotta.

Peripezie:
Sofia era preuccupata di essere mangiata, ma il grande gigante spiegò che non era cannibale. Invece alcuni suoi amici, il doppio più grossi di lui, come l'Inghiotticicciaviva o il Ciuccia-budella, per cena ogni notte s'ingozzano di popolli, cioè di esseri umani. Per fare vederde a Sofia i giganti cannibali, la fece affacciare da un buco della grotta in cui si nascondeva il gigante. Essa vide persone enormi dalle braccia e gambe lunghe.

Il gigante raccontò a Sofia della sua vita. Per incominciare il gigante si chiamava ; IL GGG (Grande Gigante Gentile). Parlò di cosa si nutriva, della sue spropozionate orecchie, e cosa più importante, della sua specie di tromba, che serviva a cacciare i sogni delle altre persone che poi metteva in barattoli.
GGG e Sofia volevano fermare e catturare i giganti cattivi che mangiavano gli umani. Sofia era dispiaciuta che tutti quei bambini venissero inghiottiti da quei grandi giganti e pensò una grande trovata. Sofia e il GGG volevano convincere la regina di Inghilterra a trovare un rimedio. Ma capirono immediatamente che non li avrebbe creduti. Allora IL GGG esclamò che non bisognava dirglielo ma farglielo sognare. IL GGG mescolò sogni che avrebbero fatto sognare alla regina le cose cattive e brutali che facevano i giganti.
Dopo una lunga corsa, iL GGG e Sofia arrivarono a Londra. IL GGG con il sua grande tromba fece sognare alla regina cose terribili e la mattina dopo la regina credette loro. Chiamarono il capo dell’avazione e il capo dell’ esercito.
IL GGG raccontò loro il suo piano: i giganti ogni pomeriggio facevano un sonnellino. In questo modo si poteva legarli nel sonno e poi appenderli alla pancia degli elicotteri.Tutti i militari inglesi seguirono IL GGG e riuscirono a compiere la missione.

Scioglimento:
Per la liberazione da quegli orribili giganti, IL GGG e Sofia vennero ringraziati da tutti i ministri del mondo. Donarono al GGG e a Sofia molte cosefra cui un elefante che piaveva molto al GGG e due camelli.

La regina di Inghilterra fece costruire un castello grande per il GGG e di fianco un cottage per Sofia. Tutti i turisti del globo andavano a vedere il fantastico spettacolo dei nove giganti nella buca dove erano rinchiusi.
Il GGG espresse il desiderio di impare a parlare meglio, e Sofia gli insegnò a parlare meglio ma anche a scrivere. Divenne un alunno molto inteligente e anche un divoratore di libri e incominciò a scrivere i suoi ricordi.
IL GGG si mise subito al lavoro e diede alla regina il suo manoscritto, la quale lo lesse ai suoi nipoti. Siccome ai nipotini piacque molto, la regina decise di stamparlo e pubblicarlo. Essendo modesto il GGG non scrisse il suo nome ma quello di un altro.

Valutazione significato: Vale più l’intelligenza che della forza.

Tematiche: Paura, dolore, amicizia.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email