Ominide 457 punti

"Il Piacere" D'Annunzio - Riassunto


Autore: Gabriele d’Annunzio
Titolo: Il Piacere
Genere: romanzo
Anno: 1889

“Il Piacere” di Gabriele d’Annunzio è una delle sue opere più famose e il primo dei romanzi dannunziani, con protagonista il giovane aristocratico Andrea Sperelli, le cui vicende sono raccontate in terza persona da un narratore esterno alla storia.
La vicenda si svolge alla fine dell’Ottocento, tra il 1884 e il 1887, in un tempo in cui la società aristocratica è priva di valori e sta percorrendo la via del disfacimento. La storia è prevalentemente a Roma, dove Andrea Sperelli conosce Elena Muti, una giovane donna con cui intraprenderà una relazione amorosa. Si conobbero ad uno dei tanti eventi e feste che caratterizzavano la vita mondana degli aristocratici di quel tempo. La loro storia finisce, però, quando Elena comunica all’amante la volontà di chiudere la loro relazione e parte, andandosene da Roma. Lei si risposerà con un lord inglese e successivamente andrà a far visita a Sperelli proprio nella casa in cui si erano amati molto tempo prima. Ricordandole i bei momenti passati insieme e il loro amore, Andrea tenta invano di convincerla a tornare da lui. Dopo il rifiuto, il giovane cerca di consolarsi intraprendendo relazioni con altre donne, sempre alla ricerca di quell’elemento in comune con la sua amata Elena. Riuscirà nel suo intento solo quando, in ritiro presso la villa Schifanoja, incontra Maria Ferres, moglie del ministro del Guatemala, ospite anche lei della marchesa Francesca D’Ateleta con il marito e la figlia Delfina. Con il tempo la loro amicizia si trasforma in qualcosa di più, in particolare quando Andrea confessa i suoi sentimenti a Maria e capisce anche lei di amarlo, pur sapendo che questo è un amore impossibile. Maria dovette poi ripartire con la famiglia e Andrea, qualche giorno dopo, ritornò a Roma. Successivamente incontrò entrambe le donne da lui amate, Elena con il suo nuovo marito, il lord inglese, e Maria, ancora con l’intento di farle sue. Dopo aver trascorso del tempo con Maria, durante i loro incontri amorosi, avendole riproposto di iniziare la loro storia d’amore, Andrea commette un errore: pronuncia il nome di Elena. La Ferres gliela ricordava sin dalla prima volta che la incontrò. A ciò Maria rispose andandosene, lasciando Sperelli ancora una volta senza aver ottenuto l’amore che desiderava.

Oltre al protagonista, gli altri personaggi rilevanti nella storia sono principalmente le due donne di cui egli si innamora, la contessa Elena Muti e Maria Ferres. Entrambe sono l’oggetto del desiderio all’interno del romanzo; entrambe, però, non possono concedersi completamente al giovane Andrea perché già sposate. Sono proprio loro che rendono la vita di Sperelli tormentata perché non riesce ad ottenere tutto per sé l’amore che desidera.

Andrea Sperelli è un giovane ricco, amante dell’arte e delle donne. Le sue vicende sono tormentate e hanno essenzialmente un unico fine: quello di trovare il piacere. Nell’amore e la passione verso le due donne da lui amate si dimostra molto determinato ad ottenerle, pur sapendo che non sarà semplice.

Lo stile del romanzo è caratterizzato da un linguaggio ricercato ed elegante che si sposa bene con il carattere del protagonista. L’autore si sofferma spesso sulle descrizioni di luoghi e degli stati d’animo dei personaggi, parlandone dettagliatamente in modo da dare ai lettori una precisa idea di ciò che avviene.
Il romanzo è, secondo me, troppo dispersivo in alcuni punti. I personaggi, anche se non tutti di notevole importanza per l’andamento della storia, sono molti e spesso vengono nominati senza essere stati prima introdotti all’interno del racconto adeguatamente. Nonostante ciò, la narrazione è abbastanza scorrevole e la storia è avvincente e riesce a coinvolgere il lettore nelle vicende dei personaggi.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email