Video appunto: L'Idiota - Elif Batuman

Recensione “l'Idiota” romanzo d'esordio di Elif Batuman



L'autrice racconta in prima persona la storia di Selin, una giovane ragazza di origine turca, alle prese con il primo anno di università ad Harvard.
Ragazza intelligente, colta, pronta a domandarsi il perché delle cose, può essere considerata alter ego della Batuman.

É il 1995 e Selin si aggira tra coinquiline strampalate, amori non ricambiati, corsi di linguistica, letteratura russa e arte. E per la prima volta si approccia ad un nuovo modo di comunicare che è l'email, il quale le permetterà di farsi travolgere da una tormentata relazione con Ivan, giovane ragazzo ungherese e brillante studente di matematica.
Il libro si può dividere in due parti: nella prima parte viene raccontata la sua vita in università.
Nella seconda parte, concluso il primo anno universitario, inizia il suo viaggio, prima a Parigi, poi in Ungheria per insegnare inglese e infine in Turchia a trovare le sue zie e sua madre.
La peculiarità del libro sono sicuramente le riflessioni sulla lingua e sulle parole. L'autrice per mano di Selin cita importanti e iconici nomi e luoghi.
Ci sono i Nirvana, Parigi, le sperdute campagne ungheresi e il Danubio. Ci sono sorprendenti scambi di battute con le zie e le coinquiline.
In conclusione è un libro carino e leggero, ma abbastanza strano. Credo che debba essere letto, ma non lo consiglio come romanzo.