Ominide 198 punti

Le sorelle materassi

Palazzeschi, poeta e romanziere, ha scritto oltre al noto "Il codice di Perelà" il romanzo "Le sorelle Materassi". Quest'ultimo prende in esame due sorelle cinquantenni, Teresa e Carolina, entrambe zitelle ed ottime ricamatrici, che vivono in un paesino della periferia di Firenze, precisamente a Coverciano. Le due sorelle avevano raggiunto la soglia degli anni cinquanta a distanza di un anno l'una dall'altra e pur essendo quasi coetanee, presentavano due caratteri assai differenti. Teresa era di corporatura robusta e piuttosto alta, dal carattere forte e volitivo. Ella aveva represso la propria femminilità che considerava "una gioia effimera o un lusso ch'ella non poteva concedersi". Carolina invece aveva conservato tutta la sua bellezza esteriore sebbene fosse più esile e più bassa rispetto alla sorella. La loro unica gioia consiste per molto tempo nella rievocazione di un viaggio a Roma nelle quale visitarono anche il papa Pio X proprio nel giugno precedente alla Prima guerra Mondiale. Accanto a loro altre due donne: l'altra sorella minore Giselda e la serva Niobe. Una quarta sorella, Augusta, era morta e spesso suo figlio Remo si recava a trovare le zie ed è il simbolo della spensieratezza e spregiudicatezza, della vitalità che invece manca alle due zie, ma che assieme però le affascina e risveglia in loro l'istinto di maternità e la voglia di tornare a vivere.

Remo viene sempre assecondato dalle zie che ne sostengono le spese e lo accompagnano volentieri in gite qua e là: arrivano fino ad ipotecare la casa e quando il nipote mette incinta una loro lavoratrice, sono costrette a procurarle la dote e anche un buon marito. Il fatto più grave avviene però quando Remo, bisognoso di denaro, rinchiude le due zie in dispensa e le costringe a firmare una cambiale che gli avrebbe permesso di viaggiare accanto al suo amico Palle. Di ritorno dal suo viaggio, Remo dici di volersi sposare con la ricchissima americana Peggy e che la sposa pretende delle nozze sfarzose. Dopo il matrimonio, Remo parte per l'America e non torna più dalle zie. Queste, ormai rovinate economicamente, riprendono a lavorare e continuano ad adorare, malgrado tutto, il loro nipote che le ha praticamente costrette alla povertà.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove