J.lee di J.lee
Ominide 1094 punti

De Cervantes, Miguel - Il dottor Vetrata

Trama
La novella narra la storia di un ragazzo geniale e della sua temporanea pazzìa. Tomas, con il contributo di due nobili giovani era riuscito a terminare gli studi universitari e laurearsi in legge. Ma a causa di un avvelenamento perse il lume della ragione e si convinse d'essere fatto di vetro. Tuttavia non perse il suo acume e così se ne andava in giro per la città mostrando a tutti la sua fama e la sua genialità. Guarito, cercò di farsi strada come sano e saggio, ma oramai era per tutti il Dottor Vetrata, che alla fine decise di partire e arruolarsi.

Personaggi
- Tomas: ragazzo di 11 anni, forse figlio di contadini, cresce e si laurea in legge. Dotato di grande acume, è intelligenza, ingegnoso, fedele, diligente e premuroso. Ama viaggiare. Diverrà matto e si riterrà di vetro. Una volta guarito, diventerà militare.

- I due giovani nobili: studenti di Salamanca, originari di Malaga, aiutano Tomas a studiare; sono buoni e generosi.
- Cavaliere: Don Diego de Valdivia, comandante/capitano di fanteria di sua Maestà, invita Tomas a recarsi in Italia.
- Dama: Assai navigata ed elegante, innamorata di Tomas, lo avvelena (aiutata da Marisa) perché non è ricambiata.
- Popolo: vari personaggi del volgo pongono quesiti e domande al Dott.Vetrata.

Tempo
Il periodo è basto, non è specificato. Si racconta in ordine cronologico la vita di Tomas, dall'età dei suoi 11 anni. Sappiamo che 8 anni li passa a studiare a Salamanca, alcuni (circa 2) di pazzia. Un gran periodo in viaggio e finirà la sua vita come soldato.

Luoghi
- Rive Tormes - incontro dei giovani.
- Salamanca - 8 anni di studi.
- Malaga - luogo d'origine dei nobili.
- Italia - principali città italiane (Genova, Firenze, Roma, Napoli, Milano, Venezia ecc..)
- Spagna - Salamanca, ritorna a studiare.
- Fiandre - parte militare.

Struttura
La narrazione può essere divisa in tre parti seguendo lo stato mentale del protagonista:
Sano: Pre-pazzia, si narrano i suoi studi, i suoi viaggi e la cultura che da essi ne deriva.
Malato: Avvelenato, diviene pazzo. Si narra la fama che ottiene girando per le città.
Sano: Post-pazzia, non può più ottenere la fama di Dott. Rueda da lui sperata; parte soldat.

Narratore: Onniscente, scrive in 3^ persona. Vi sono diversi dialoghi.
E' una novella realista, vi sono critiche alla società del tempo.

Caratteristiche
- Realtà picaresca.
- Linearità: no analessi e prolessi.
- Elementi società del tempo.
- Citazioni in latino (tra cui Ovidio) e religiose.
- Calipso (figura medievale).

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Spagnola?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email