Ominide 395 punti

Marziale, Marco Valerio - Biografia e poetica


Tutte le notizie sulla vita di Marco Valerio Marziale si ricavano dalle sue opere. Nasce nella Spagna Terragonese, precisamente a Bilbilis, intorno al 40 D.C. Verso il 64 si trasferisce a Roma, dove vive esercitando la suo poetica con l'aiuto di importanti mecenati. Nel 98 lascia Roma per tornare in Spagna, dove vive da solo in serenità, provando però nostalgia per Roma. A bilbilis muore tra il 102 e il 104 D.C.
Marziale era severamente contrario alla mitologia, in quanto ritenuta da quest'ultimo inverosimile e falsa; egli sostiene la necessità di una poesia reale e concentrata sull'esser umano.
Egli preferisce indirizzare le sue critiche vero la culpa rispetto ai colpevoli, afferma infatti di "risparmiare le persone e parlare dei vizi".
Rivendica il diritto di parlare in maniera diretta, senza giri di parole, scegliendo di utilizzare un vero e proprio stile schietto. Nella sua opera più importante, l'Epigramma, Marziale affronta il mondo dell'epigramma sin tutta la sua ricchezza e complessità. Questo genere gli permetteva di spaziare da qualsiasi argomento ad un altro. Egli reinterpreta il mondo reale in una chiave simpatica e brillante, con l'intendo di divertire il lettore e non con quello di insegnare. Inoltre, una delle tante particolarità è il modo di sentire l'amore, ovvero in maniera animale ed istintiva, come un bisogno fisico.
Hai bisogno di aiuto in L'età imperiale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email