Ominide 2892 punti

L'elegia romana

Poesia di età augustea > Augusto nel suo programma politico-culturale assegnava un ruolo chiave ai fini della propaganda. Il regime dà importanza ai poeti che si impegnano con il loro lavoro creativo a coinvolgere e persuadere un certo tipo di pubblico. Organizzatore di consensi.
non vi rientrano gli elegiaci perché il poeta elegiaco non solo decide di dedicarsi al culto di una poesia tenuis, ma abbraccia anche una certa filosofia di vita che corrisponde all'equazione vita= amore.
Nel programma augusteo non c'è posto per le l'elegia perché persegue l'etica del disimpegno. i temi topici dell'elegia sono: la celebrazione dell'amore , la predilezione per l'ozio, il disimpegno politico/ il rifiuto dell'impegno. E anche se con Tibullo si ha la riscoperta della campagna,quindi una coincidenza apparente di temi;per i poeti augustei è il luogo adatto da privilegiare per il lavoro, per gli elegiaci è il luogo dove si trovano la pax e l'amore.

Anche se non si arriva ad uno scontro con il potere, vi è discordanza con il princeps. La posizione dei poeti elegiaci è improntata al disinteresse per le direttive e pressioni imperiali, ora della propaganda scelgono di cantare solo quelle tematiche che coinvolgono esigenze ed interessi personali.

poesia eziologica > dal greco aitiov. Ricerca l'origine di miti, costumi, tradizioni,riti e comportamenti.

L'amore è rappresentato in termini che descrivono la relazione tra padrone e schiavo. il giogo servile esiste perché il poeta ha scelto di arruolarsi nell'esercito di Venere > militia amoris (topos)
L'amore viene assimilato alla guerra,l'amante al soldato,gli episodi d'amore sono narrati come metafore militari. La donna è protagonista, non è tanto la dedicataria dell'opera. La donna di Cornelio Gallo si chiama Licoride, le donne di Tibullo Delia e Nemesi, quella di Properzio Cinzia e sembra che Ovidio intitolasse a Corinna le sue prime elegie.
È difficile dare un'identità a queste donne perché sotto i nomi fittizi si nasconde o un fantasma letterario o l'immagine della donna ideale. I sentimenti sono sinceri. La scrittura è filtrata dall'esperienza, si fondono elementi soggettivi di esperienza reale con elementi topici come i momenti di una storia d'amore (analisi di Keyne)
Il poeta piange l'amore lontano > è sia un topos che una condizione autentica dello spirito.
Il poeta elegiaco non può non amare e perciò non può non gioire o non soffrire.
E'la scelta del suo modello che comporta il corollario dei sentimenti.
Il reale protagonista è il poeta che si trova al centro di una serie di sentimenti determinati dalla donna amata.

Il critico Luck ha distinto tre tipi di donna elegiaca:
- la matrona
- la donna mantenuta, capace di legami che durano mesi o anni.
- la meretrix, con cui si hanno rapporti occasionali
La donna amata appartiene ad una delle categorie e non può garantire al poeta un amore inteso come soddisfacimento dei propri impulsi sentimentali.

Hai bisogno di aiuto in L'era Augustea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email