Ominide 154 punti

Il teatro greco- Caratteristiche ed Origini


Le forme del teatro greco

Il teatro Greco era una struttura all'aperto formato da uno spazio semicircolare chiamato ''orchestra'' e intorno uno spazio semicircolare a gradoni per gli spettatori. Al centro dell'orchestra c'era l'altare del Dio Dioniso, gli spettacoli si tenevano solitamente in occasione della festa del Dio Dioniso. Sulla scena non ci potevano stare più di due personaggi, i quali pronunciavano un monologo ed erano accompagnati dal suono della lira o dell'aulios, strumento a fiato simile al clarinetto. Ogni rappresentazione era una sorta di gara dove veniva giudicata da una giuria. I poeti tragici presentavano tre tragedie e un dramma satiresco mentre i poeti comici presentavano una commedia ciascuno. Gli attori dovevano indossare maschere che potevano essere comiche, tragiche o satire. La stessa cosa avveniva per i membri del coro, detti coreuti. Essi entravano nella scena in marcia disponendosi a file. L'unico soggetto che non indossava maschere era il suonatore che si disponeva dietro al coro.

Origine della tragedia

Tragedia, in greco tragodia, deriva dalla parola tragodos che vul dire ''canto del capro''. I drammi avevano principalmente un carattere pedagogico. La città partecipava attivamente agli spettacoli e durante la tragedia gli spettatori si sentivano coinvolti nelle vicende e si immedesimavano nei personaggi vivendo i loro drammi. Questo ''effetto'' era la catarsi. La tragedia rappresentava conflitti, drammi interiori, metteva in rilievo gli errori e le colpe dell'uomo. Induceva anche a unna riflessione sul significato dell'esistenza. I maggiori tragediografi sono:
-Eschilo, scriveva del conflitto tra giustizia ed ingiustizia, libertà e castigo, sottoforma di una dimensione religiosa
-Sofocle, qui i personaggi affrontano la vita con determinazione essendo però consapevoli della presenza del fato
-Euripide, che tratta di argomenti di attualità come la guerra e la schiavitù, l'amore e la gelosia. Le sue tragedia avranno anche influenza su Virgilio (in particolare la figura di Didone)

Origini della commedia

La commedia aveva caratteristiche diverse dalla tragedia infatti le vicende erano improntate al riso e alla volgarità. Lasciava spazio all'attualità e non metteva in atto scene di mito. La tendenza della commedia era quella di ingigantire le vicende a fini comici. Il carattere principale della commedia era la libertà di parola dissacrando la religione, la politica e la filosofia. Tre tipi di commedia sono:
- La commedia antica (archaica): l'esponente fu Aristofane, era caratterizzata da stretti legami con l'attualità
- La commedia di mezzo (mèse): dove l'attualità venne sostituita dal mito
- La commedia nuova (nèa): l'esponente fu Meandro. Fu proprio la sua commedia ad influenzare il teatro comico-latino. Questa commedia non era stata fatta per suscitare una risata bensì era concentrata sui sentimenti della vita borghese basati sull'amore e sulle avventure.
Hai bisogno di aiuto in Letteratura Greca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email