Genius 13137 punti

Saffo e l’ode 31 Lobel-Page

Tra la fine del VII secolo e la prima metà del VI secolo a.C. fiorisce nell’isola greca di Lesbo, all’interno di piccole comunità come quella educativa del tiaso femminile o dell’eteria, un gruppo di uomini legati dalla medesima fede politica, il genere della poesia lirica monodica (ovvero affidata al canto di un solo esecutore accompagnato dal suono della cetra) centrata sull’espressione diretta dei sentimenti del poeta e caratterizzata da grande raffinatezza stilistica.
L’eccezionale livello di questa produzione documentato soprattutto dai testi di Saffo e di Alceo. Della poetessa Saffo ci sono giunti oltre duecentocinquanta frammenti nei quali trovano espressione, in forma elegante e aristocratica i suoi affetti e le sue emozioni in rapporto all’amore, alla vita del tiaso e agli affetti familiari.
L’ode 31 L.P, senza dubbio la più famosa di tutta la letteratura greca, ci è giunta frammentaria grazie all’ammirazione che essa destò nel critico letterario del I secolo d.C., noto come Antonimo Del Sublime.

Problematica è l’interpretazione del testo, in cui Saffo si rivolge a una fanciulla, forse in procinto di lasciare il tiaso per le nozze; ritenuta a lungo l’ode in cui la poetessa esprimeva la gelosia per l’uomo che stava per rapirle l’amata, oggi si tende a leggerla piuttosto come la trascrizione lirica di un sconvolgimento sentimento d’amore, descritto nella sua componente più emotiva e fisiologica.

Mi sembra pari agli dèi
Quell’uomo che di fronte a te
Siede, e da vicino ti ascolta
Mentre tu dici dolci parole

E amorevole sorridi. Davvero a me questo
Il cuore fa sussultare nel petto:
non appena per un attimo ti guardo
non ho più voce (parole),

la lingua è rotta, fuoco sottile
subito è diffuso sotto la pelle,
con gli occhi nulla più vedo,
un rumore mi ronza nelle orecchie,

sudore freddo mi avvolge.
Un tremito tutta mi prende,
sono più verde dell’erba,
mi sento poco lontano dalla morte

Ma tutto bisogna sopportare

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Greca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email