Ominide 978 punti

L'idea di storia per Polibio.

La storia per Polibio è:
- Universale: Essa non deve mai interessarsi di vicende locali, ma deve narrare dell'intero ecumene, per essere più completa e 'vera' possibile.
- Pragmatica: La storia deve avere come fondamento la realtà dei fatti, essere quindi il più concreta possibile e usare tutte fonti assolutamente certe. Lo storico è tenuto, se proprio non può esserne un testimone diretto, a procurarsi le fonti da testimoni diretti.
- Laica: La storia è tenuta a non parlare di miti, a non raccontare favole o leggende e a non presentare divinità che interferiscono quando e come vogliono. Infatti Polibio non crede davvero all'intervento divino, ma apprezza molto l'uso strumentale che Roma ha fatto della religione.
- Magistra vitae: Secondo Polibio, con la storia l'uomo impara a valutare le situazioni, a gestire e decidere il presente e magari anche a prevedere il futuro.
- E' fondata su tre tipi di cause, diversi tra loro: 1. Gli aitia. La causa vera, reale, il motivo vero e proprio per cui una battaglia o un particolare evento avviene. 2. Profasis. E' la causa fittizia, quella falsa. 3. Arché. E' il casus belli, la scintilla o la goccia che innescano la vicenda.
- Trova la realtà oggettiva in tre momenti diversi: 1. Studio dei documenti e verifica degli stessi. 2. Osservazione autoptica di città e conformazione geografica. 3. Conoscenza solida e sicura della politica, passata e presente.

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Greca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email