Il romanzo antico


Il romanzo è figlio della grecità post-classica, creato per rispondere alle esigenze di individui che non si rispecchiano più nella piccola comunità della polis, ma vivono nella dimensione cosmopolita delle monarchie ellenistiche (prima) e dell'Impero romano (poi), assolti dalla loro parte di responsabilità politica e desiderosi di forme di realizzazione personale-individuale.
Grazie allo svago, alla consolazione ed evasione che presenta, assume un ruolo di epos "borghese" per l'importanza data all'amore, e al sistema di valori "medio". Nasce nello stesso contesto della commedia nuova con la quale condivide gli standard morali e ideali; è una letteratura di consumo ed è interessante vedere che esso nasce in un periodo di decadenza.

Dunque in Grecia durante il periodo ellenistico più maturo (II a.C.)nasce il romanzo antico dovuto in particolare alla crisi dell'uomo valoroso (aner) di una volta e dall'incombenza di un uomo "qualunque"(antropos) che non si rispecchia più nella religione tipica dell'età classica. Inoltre un'altra caratteristica di questa epoca è la forte esigenza di diffondere la cultura. Difatti il romanzo è la primo genere letterario che indica la massificazione della cultura in quanto viene scritto in una lingua comune e semplice e quindi accessibile a tutte le classi sociali.

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Greca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email