Lavoro, le soft skills per essere assunti: lavoro di gruppo e capacità nell’orientamento al servizio

Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
In collaborazione con Dopo la scuola - Il libro di Skuola.net
soft skills

Sono davvero numerose, diverse ma complementari tra loro, e sempre più richieste dal mercato del lavoro. Di cosa stiamo parlando? Delle ormai note a tutti soft skills, è chiaro! Nonostante siano diventate davvero fondamentali per accedere a qualsiasi professione, sono tanti i giovani che si ritrovano ad affrontare un colloquio di lavoro senza possederle o totalmente ignari di averle acquisite nel loro percorso. Proprio su alcune soft skills, si focalizza la puntata di Verso il futuro e oltre – La scuola che prepara al lavoro di domani in onda su Radio 24, realizzata in collaborazione con Skuola.net.



Soft Skills: lavoro di gruppo e capacità nell’orientamento al servizio

Oltre a quelle già citate nelle scorse puntate (gestione del tempo, motivazione, gestione della responsabilità e flessibilità) tra le soft skills che i ragazzi devono acquisire se vogliono essere davvero competitivi all’interno del mondo del lavoro, ci sono anche il saper lavorare in gruppo e la capacità nell’orientamento al servizio. A sottolinearne l’importanza è Daniele Grassucci, co-founder di Skuola.net “Tutte quelle occasioni come l’associazionismo studentesco, il volontariato possono rappresentare ottime opportunità per sviluppare il lavoro di gruppo”. Impossibile non considerarla complementare ad un’altra soft skills, la capacità nell’orientamento al servizio ovvero la “Capacità – come sottolinea Grassucci – di conoscere il bisogno dell’altro, comprenderlo ma anche di adattarsi e rispondere a questo”. La scuola quindi, dovrebbe comprendere e agevolare attività che prevedono lavori di gruppo, in modo da aiutare i ragazzi ad acquisire queste soft skills già durante il loro percorso scolastico.

Vuoi saperne di più sulle competenze che servono nel mondo del lavoro? Scopri il libro Skuola.net “Dopo la scuola. Come costruire il tuo futuro in sei semplici mosse” >>