I 7 lavori del futuro più desiderati dagli universitari

Marcello G.
Di Marcello G.
lavori futuro cercati 2020

Si parla sempre di lavori del futuro, di cosa cercano le aziende al giorno d’oggi, di quali discipline approfondire per avere più chance occupazionali. Quasi mai, invece, si guarda a cosa chiedono i ragazzi. A come interpretano il lavoro di domani. Quali sono ad esempio, i nuovi lavori verso cui si orienterebbero più volentieri? A dircelo è uno studio effettuato dall’Università Niccolò Cusano, che traccia la classifica delle professioni che potrebbe essere le più ricercate dai ragazzi già nel 2020.
È il dominio delle specializzazioni tecniche e tecnologiche. In fondo le nuove generazioni lo sanno bene sono quelle che garantiscono maggiori prospettive. E per le quali sono disposti ad abbandonare la formazione di tipo tradizionale. Ma quali sono queste occupazioni così ambìte?


1. Data Scientist

Al primo posto, troviamo il “Data Scientist”, colui che gestisce i big data (sempre più centrali per le moderne aziende) traendone informazioni rilevanti per il business. Ma questa figura fa molto altro: conosce, infatti, i linguaggi di programmazione, sviluppa algoritmi. Il corso di studi per diventarlo? La facoltà di Ingegneria.

2. Digital HR

Secondo gradino del podio per il “Digital HR”, evoluzione del responsabile delle risorse umane. Oggi, infatti, la selezione del personale avviene anche grazie al supporto del web e, in particolare, dei social network (Linkedin o Facebook). Questa figura ha perciò il compito di ricercare i profili più interessanti per l’azienda sfruttando tutte le risorse disponibile, digitali incluse.

3. Legal Tech

Meno conosciuta è la figura che si piazza al terzo posto: il “Legal Tech”, il consulente legale 3.0. Un professionista che, applicando unendo la sua laurea in Giurisprudenza (o Ingegneria) e magari un master in Data Protection, alle nuove tecnologie ha sviluppato doti e conoscenze legate alla privacy online, al GDPR, alla reputazione online, all’IT e all’etica del web. Si stima che, nel 2019, l’impatto del digital negli studi legali è stato del 10%. E continuerà a crescere.




4. Energy Manager

Altrettanto poco noto è l’“Energy Manager”, colui che all’interno dell’azienda ha il compito di individuare le fonti di spreco alimentare, di definire gli investimenti sostenibili, di migliorare la redditività aziendale riducendo i costi derivanti dai rifiuti prodotti. Secondo un recente rapporto di Confindustria, attualmente in Italia c’è tanta richiesta di queste figure. Non a caso si trova al quarto posto.

5. Operation Manager

Al quinto posto della classifica dei lavori più richiesti c’è una risorsa in qualche modo affine al precedente: è l’“Operation Manager”, che già da qualche anno ha consolidato il ruolo. Si tratta del responsabile dei processi aziendali e del loro efficientamento: definisce e sviluppa le corrette procedure per ogni area e funzione aziendale, con l’obiettivo di migliorare i processi interni. Una figura chiave: circa 1 azienda su 4, oggi, ha tra le priorità proprio la riduzione dei costi e l’aumento della produttività.

6. Software Developer

Chiudono la graduatoria due lavori sempre più richiesto dalle società e, parallelamente, molto amati dai giovani. Il primo è il “Software Developer”, colui che ha il compito di realizzare l’infrastruttura web o software per un applicativo aziendale (anche in questo caso la disponibilità di posti di lavoro è di circa 1,2 milioni).

7. Digital Marketing Specialist

All’ultimo posto troviamo l’ormai tradizionale “Digital Marketing specialist”, che progetta e sviluppa strategie di marketing e comunicazione online; per le aziende più che una strategia una necessità, visto che attualmente sono circa 33,5 milioni gli italiani che si connettono a Internet almeno una volta al giorno.
Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere il prossimo ospite? Continua a seguirci

12 dicembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta