Lavoro, superiamo le differenze di genere: la parola ai giovani

Eni - JobOrienta
In collaborazione con Eni - JobOrienta

Chi l’ha detto che lavorare nelle STEM (acronimo inglese di Science, Technology, Engineering e Mathematics) sia solo appannaggio del genere maschile? È ora di scardinare alcuni falsi miti sul mondo del lavoro e superare il cosiddetto “gender gap” fin dal periodo scolastico, insegnando a ragazzi e ragazze – grazie a un efficace orientamento - che tutti devono avere le stesse possibilità di successo nel portare avanti le proprie aspirazioni.
In prima fila su questi temi ci sono le aziende che più delle altre, in Italia, puntano all’innovazione: una su tutte Eni, che alla fiera Job&Orienta di Verona ha dimostrato – attraverso le testimonianze di manager di successo, ai workshop e alle iniziative di orientamento al lavoro e all’università presso il suo stand – che le differenze di genere rappresentano, ormai, un retaggio del passato da superare. Ma cosa ne pensano i più giovani? Lo abbiamo chiesto ai partecipanti della fiera scoprendo che i ragazzi, proprio come Eni, sono pronti ad abbattere ogni pregiudizio.


Consigliato per te
Le 10 migliori città del mondo dove lavorare