Certificazioni e attestati per trovare lavoro

 foto di assunzione

Quante volte, compilando i vari campi del tuo curriculum, avresti voluto inserire degli attestati di lingua o d'informatica piuttosto che scrivere, ad esempio, "livello d'inglese: buono"? In effetti, essere in possesso di attestati e certificazioni può essere utile per avere delle speranze in più per trovare lavoro e per fare anche bella figura durante un colloquio. Tuttavia, di attestati e certificazioni ce ne sono moltissime e quindi bisogna conseguire (o possedere) quelli che davvero possono farti "svoltare" dal punto di vista professionale. Quali sono? Skuola.net lo spiega insieme a Virgin Radio nell'appuntamento settimanale con le professioni "introvabili" all'interno della trasmissione Buongiorno Dr Feelgood.

COS'È UNA CERTIFICAZIONE LINGUISTICA? – Cominciamo con lo spiegare che cos'è una certificazione linguistica. È un documento ufficiale, riconosciuto in ambito internazionale, rilasciato dagli enti autorizzati dall'A.L.T.E. (acronimo di Association of Language Testers in Europe) e, ovviamente, dal Miur. Il suo scopo è quello di certificare il tuo livello di conoscenza di lingua straniera, in conformità al Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue approvato dal Consiglio d'Europa. Inutile dire che, per ottenere una certificazione linguistica, devi superare delle prove. Indipendentemente dalla lingua per cui devi attenere la certificazione, le prove hanno lo scopo di attestare il tuo livello di:
-Lettura
-Comunicazione Scritta
-Ascolto
-Comunicazione Orale

ATTESTATI DI LINGUA: QUALI SONO... - Ovviamente, esistono molti tipi di attestati di lingua che variano in base alla lingua che vuoi studiare. I più famosi, sono ovviamente quelli d'inglese, ma non mancano anche quelli di altre lingue europee. In questo elenco, troverai tutte le certificazioni linguistiche delle lingue europee più comuni e riconosciute in ambito lavorativo. Insomma, quelle con cui puoi arricchire il tuo curriculum.

Francese
DELF – DALF

Inglese
UNIVERSITY OF CAMBRIDGE LOCAL EXAMINATION SYNDACATE:
- Pet
- First Certificate
- Certificate in Advanced English
- Proficiency
TOEFL:
- paper Paper based test
- computer Computer based test
- internet Internet based test
TSE

TRINITY COLLEGE LONDON:
- Integrated Skills in English examinations
UNIVERSITY OF OXFORD:
Oxford Test of English dal livello B1

Spagnolo
INSTITUTO CERVANTES
DELE

Tedesco
GOETHE INSTITUT:
- Zertifikat Deutsch
- Goethe-Zertifikat
GOETHE INSTITUT:
- Zertifikat Deutsch
- Goethe-Zertifikat
- Goethe-Zertifikat, TestDaF,
- Zentrale Oberstufenprüfung,
- Kleines Deutsches Sprachdiplom,
- Großes Deutsches Sprachdiplom
- Das Deutsche Sprachdiplom der Kulturministerkonferenz

...E COME SPENDERLI NEL MONDO DEL LAVORO- Come detto, le aziende ormai tendono sempre più spesso a valutare i candidati anche in base alle certificazioni linguistiche in loro possesso. Il motivo? Per l'affidabilità delle prove da superare per ottenerle, per la serietà e professionalità degli enti da cui vengono sottoposte ma anche per la validità internazionale che queste hanno. Quindi, se sei bravo in qualche lingua straniera, ti conviene prendere uno di questi attestati e non accontentarti di eventuali bei voti all'univerisità. E non solo! Se ti senti particolarmente portato per una lingua straniera, è consigliabile anche fare delle esperienze all'estero. Sia perchè queste ti aiuteranno a migliorare le tue conoscenze linguistiche, sia perchè questo tipo di esperienze ti daranno una marcia in un colloquio di lavoro. Quest'ultimo, infatti, è un altro aspetto che le aziende tengono molto in considerazione.

COS'È UNA CERTIFICAZIONE LINGUISTICA? - Passando alle certificazioni informatiche, possiamo dire che queste sono molto simili a quelle linguistiche. Anch'esse, infatti, mirano a stabilire le tue conoscenze digitali. Utili dal punto di vista lavorativo possono essere, anche in questo caso, quelle riconosciute dal Miur, con Decreto 353 pubblicato il 22/05/2014, quali titoli con specifici punteggi per concorsi nella pubblica amministrazione e nell'ambito dell'insegnamento (nello specifico, queste sono, ECDL, Microsoft, EUCIP, EIPASS, IC3, CISCO e PEKIT). Ad ogni modo, quelle sicuramente riconosciute in ambito professionale sono quelle che si svolgono presso test center autorizzati come, per esempio, PearsonVaue e Prometrics. Cioè circuiti internazionali che si occupano di rilasciare certificazioni informatiche. Come per le certificazioni linguistiche, anche per quelle informatiche è necessario il superamento di un esame. Di solito, consiste in domande a risposta multipla e prove pratiche. Ad ogni modo, quasi tutte le certificazioni informatiche hanno validità triennale, essendo collegate a tecnologie in costante evoluzione.

QUALI SONO LE CERTIFICAZIONI INFORMATICHE? - Di certificazioni informatiche ce ne sono moltissime e, di solito, sono divise in 3 livelli:
-Base
-Intermedio
-Esperto
Al di là di questa divisione, le certificazioni informatiche sono poi divise in 3 categorie:
-Tecniche e non tecniche: le prime connesse a tecnologie e prodotti, le seconde su delle procedure da adottare.
-Per professionisti e tecnici del settore e per utenti: in questo caso, solo le prime, per ovvie ragioni, hanno una spendibilità nel mondo del lavoro.
-Vendor e non vendor: le prime sono connesse ad un particolare produttore (per esempio, Microsoft, Oracle, Adobe), che mettono a disposizione delle certificazioni, riconosciute, per l'utilizzo di un loro specifico prodotto. Le seconde, invece, mirano sempre ad attestare le conoscenze circa l'utilizzo di una specifica tecnologia ma svincolandosi da uno specifico marchio.

Fatta questa divisione, ecco un elenco delle certificazioni informatiche più diffuse in ambito lavorativo:
-Certificazioni Microsoft: del tipo vendor e, connesse, ovviamente, ai prodotti del marchio in questione.
-Certificazioni Cisco: attestano le competenze nell'ambito del networking. Ce ne sono vari tipi, come CCNA (Cisco Certified Network Associate), CCNP (Cisco Certified Network Professional), Wireless Networking and Network security e molti altri.
-Certificazioni ECDL: conosciuta anche come Patente Europea del Computer, utile per attestare competenze nell'utilizzo del computer. Anche questa è divisa in vari livelli (dal base all'avanzato) e in varie categorie.
-Certificazioni EUCIP: proposte dal CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies) come riferimento europeo e indipendenti da piattaforme vendor, indirizzate a chi studia o lavora già nel settore dell'informatica per incrementare/aggiornare le proprie competenze.
-Certificazioni ITIL: finalizzate a fornire le Best Practices che le organizzazioni devono seguire per organizzare ed erogare servizi informatici.
-Certificazioni WMware: fornisce competenze in ambito della virtualizzazione sulla suite VMware vSphere 6 e quindi su VMware ESXi 6 e VMware vCenter Server 6.
-Certificazioni EIPASS: indirizzate principalmente a chi lavora (o vorrebbe lavorare) nel settore scolastico e della pubblica amministrazione. Non a caso ci sono corsi, per esempio, indirizzati al personale ATA o ai docenti.
-Certificazioni IC3: anche queste principalmente indirizzate al mondo scolastico e della pubblica amministrazione, forniscono agli studenti ed a coloro che sono in cerca di lavoro, le basi per l'apprendimento e la preparazione di cui hanno bisogno per avere successo in ambienti che richiedono l'uso di computer e di Internet.
-Certificazioni PEKIT: anche queste sono finalizzate ai concorsi pubblici, in particolare, al concorso per personale ATA.
Queste sono, ovviamente, solo alcune delle certificazioni informatiche spendibili in ambito lavorativo. Inutile dire che, per conseguirle, è necessario un esame, oltre al fatto che possono essere divise per competenze e per settore.

I CERTIFICATI PROFESSIONALI PER GUIDARE I FURGONI - Altre certificazioni utili per lavorare sono quelle che abilitano alla guida di furgoni. Per i più piccoli, basta la patente B mentre, per i mezzi più grandi, insieme alla patente B occorre una certificazione particolare per svolgere lavori legati al trasporto. Ne esistono diversi tipi: KA e KB, CQC merci, CQC persone e CFP ADR. Per svolgere le mansioni dell'autista di furgone è necessario prendere la CQC Merci, ovvero la Carta di Qualificazione del Conducente richiesta ai coloro che effettuano l'autotrasporto di cose: dal 10 settembre 2009 è diventata obbligatoria. Per conseguirla, è necessario seguire un corso di formazione iniziale e superare un esame; per mantenerla, sarà obbligatorio seguire ogni 5 anni anche un corso di formazione periodica. Il corso dura 280 ore, ma esiste anche una versione accelerata di 140 ore, di cui 20 o 10 ore di esercitazioni pratiche alla guida di veicoli, ed è organizzato dalle autoscuole, dai consorzi di autoscuole, dagli enti autorizzati. Il corso accelerato comporta una CQC soggetta a delle limitazioni per un certo periodo di tempo. L'esame, da sostenere presso l'Ufficio della Motorizzazione civile, consiste in 2 prove: una "comune" (valida sia per chi vuole conseguire la CQC per il trasporto di cose che per il trasporto di persone), ed una "specialistica" (cose o persone). La prima prova è propedeutica alla seconda.

Daniel Strippoli

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta