Sapiens Sapiens 12226 punti

Nomi alterati


Libro,libretto,libricino,librone

Al nome primitivo libro sono stati aggiunti dei suffissi che non modificano il suo significato fondamentale, ma lo trasformano relativamente a quantità e qualità. I nomi libretto, libricino. librone si definiscono alterati perché mantengono una relazione di significato col primitivo, facendolo diventare più piccolo, più grazioso, più grande... A seconda dei suffissi aggiunti e, quindi, della sfumatura qualitativa che esprimono, i nomi alterati si dividono in diminutivi,vezzeggiativi , accrescitivi, dispregiativi.

-diminutivi = indicano piccolezza oltre il normale; suffissi: -ino,-etto,-ello,-icello
-erello,-icciolo,-icino,-otto
(gattino,divanetto,praticello,porticciolo,cuoricino,aquilotto)
-vezzeggiativi = indicano grazia, gentilezza, simpatia,in qualcosa di piccole dimensioni; suffissi : -uccio,-ino,-icino,-olino

(reuccio,amorino,fiumicino,pescolino)
-accrescitivi = indicano grandezza oltre il normale; suffissi: -one,-ona,-ozzo,-otto
(palazzone,ragazzona,grassotto,predicozzo)
-dispregiativi = indicano cattiva qualità,antipatia,disprezzo; suffissi: -accio, -astro,
-onzolo, -ercolo,-ucolo,-upola,-accione,-iciattolo,-otto.
(ragazzaccio,giovinastro,poetonzolo, libercolo, poetucolo, casupola, omaccione, vermiciattolo,signorotto)


Spesso in una parola alterata si trovano più suffissi.
I nomi uscenti in -one formano il diminutivo aggiungendo una c davanti al suffisso.
I nomi uscenti in -cio (con la i atona) formano il diminutivo in -etto, perdendo la i.
Talvolta il nome alterato cambia genere.
Tra i diminutivi e i vezzeggiativi spesso non c’è una netta distinzione: fiorellino può essere sia l'uno che l’altro, perché può indicare la piccolezza del fiore, anche la sua grazia; tutto dipende dal contesto,
Alcuni suffissi sono usati per formare diversi alterati; per esempio il suffisso -otto può dar vita a: aquilotto (diminutivo), grassotto (accrescitivo), signorotto(dispregiativo).
Anche i nomi propri di persona possono subire l’alterazione. L’alterazione di questi nomi può avvenire anche mediante l’abbreviazione.
Alcuni alterati, pur essendo in origine alterati effettivi, si sono lessicalizzati, acquisendo nel tempo un significato proprio rispetto alla parola base, sono cioè
diventati primitivi: lancia - lancetta; forca forchetta; canna - cannone...
forchetta, infatti, non significa piccola forca, come cannone non significa grande canna
Alcuni nomi sembrano alterazioni di altri, perché casualmente terminano come se avessero un suffisso alterativo; in realtà, sono nomi primitivi, infatti vengono chiamati falsi alterati: canino non è alterato di cane, né ombrello di ombra.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze