Questo appunto contiene un allegato
Settecento - Cambiamenti scaricato 2 volte

Il Settecento


Profonde trasformazioni in campo politico e socioculturale.
Nella prima metà del secolo, molti paesi europei coinvolti nelle guerre di successione.
Alcuni stati come la Spagna e il Portogallo perdono la loro grande potenza.
Altri stati invece, diventano più potenti.
In Austria la guerra di successione si concluse con la pace di Aquisgrana (1748).
Nasce il movimento culturale e politico dell'illuminismo.
In campo economico si afferma il liberismo.
Viene attuata la rivoluzione industriale.
Nascono gli stati uniti d'america

La pace di Aquisgrana


Riconosce il ruolo di imperatrice a Maria Teresa d'Asburgo.
Conseguenze che si sentono anche in Italia.
Ad eccezione dello stato pontificio, dal Regno di Napoli, e di Sicilia; il resto della penisola era sotto il potere dell'Austria.

L'Illuminismo


Si fonda nella fiducia nella ragione, il solo strumento per conoscere la realtà e per individuare ciò che è giusto per il progresso culturale e sociale.
In campo politico, si propone di abbattere le limitazioni della libertà e i privilegi degli aristocratici.
Un aristocratico, Charles de Montesquieu, formulò la teoria della divisione dei poteri dello stato.
Nonostante la monarchia assoluta era la forma di governo più diffusa alcuni sovrani detti “illuministi” fanno proprie alcune idee illuministiche, ed effettuano delle riforme che favoriscono lo sviluppo dei commerci.
Massima diffusione in Francia sopratutto per opera di un gruppo di autori , diretto da Denis

La rivoluzione industriale


Nella seconda metà del Settecento in Inghilterra vengono utilizzate nuove invenzioni tecniche, e viene usato il carbone come fonte di energia
Segna il passaggio da un economia agricola e artigianale a un economia industriale
Viene modificata radicalmente l'organizzazione del lavoro.
Nasce una nuova classe sociale: gli operai
Si afferma la borgesia imprenditoriale

La nascita degli Stati Uniti


Le colonie inglesi dell'America del nord si ribellano al controllo della madrepatria.
Il 4 luglio 1776 i rappresentanti delle 13 colonie firmano la dichiarazione d'indipendenza, e così iniziò una guerra contro l'Inghilterra.

La Rivoluzione Francese


La crisi spinge il re a convocare gli stati generali per imporre ai nobili e al clero di pagare le tasse.
L'Insoddisfazione sfocia il 14 Luglio 1789 nella presa di Bastiglia.
Segna la fine dell'antico regime.
Determina il primato della borghesia e afferma i principi di libertà e uguaglianza.
Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email