Salvatore Quasimodo nasce nel 1901 a Modica, una cittadina siciliana in provincia di Ragusa.
Il ricordo della sicilia resterà per sempre nella memoria del poeta.
Salvatore si reca nel 1919 a Roma,trova lavoro presso il Genio civile.
Nel suo peregrinare per l'Italia ha modo di conoscere gli intellettuali più famosi del tempo, come Montale , che apprezzano le sue poesie e lo incoraggiano a continuare nella sua scrittura .
Nel 1968 pubblica la sua prima raccolta di liriche .
Nel 1959 gli è assegnato il premio Nobel per la letteratura.
Muore a Napoli nel 1968.
Le opere
Acque e terre (1930):prima raccolta poetica di 25 componenti scritti.

Oboe sommerso(1932):raccolta di 37 poesie in cui Salvatore usa un linguaggio scarno e oscuro.
Erato e Apollion (1936): opera della maturità ermetica di Quasimodo.
Nuove poesie(1938): raccolta poetica in cui il ritmo si fa più ampio e disteso grazie all'uso dell'endecasillabo.
Con il piede straniero sopra il cuore:raccolta poetica comprendente i lavori di Quasimodo che , sconvolto dalla Seconda guerra mondiale,vede nella poesia uno strumento morale per rinnovare la società distrutta dai dolori e dagli orrori
Giorno dopo giorno(1947): raccolta di poesie incentrate sulle vicende belliche.
Dare e Avere (1966): raccolta poetica in cui Salvatore traccia un bilancio della propria esperienza poetica e umana, fino ad approdare al tempo della morte .

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017