Ominide 4552 punti

I promessi sposi: caratteristiche e personaggi, tema


L’opera più importante di Manzoni è “I promessi sposi” Che fa parte di una corrente letteraria nata in Inghilterra agli inizi dell’ottocento: il romanzo storico. La vicenda è ambientata nel 1600 e narra le avventure di due “promessi sposi”, Renzo Tramaglino e Lucia Mondella.
Renzo è il protagonista maschile della storia, tenace, con molta fede in Dio. Lucia è una ragazza umile che racchiude nell’anima nobili sentimenti ed ideali. Nata e cresciuta nello stesso paesino di Renzo di cui è innamorata e promessa sposa, dovrà affrontare molte imprese per sfuggire alle attenzioni del nobilotto prepotente del paese, Don Rodrigo che si è invaghito di lei. L’uomo tenta in vari modi di ostacolare il matrimonio dei due giovani: dapprima minaccia il curato incaricato di sposare Renzo e Lucia e poi cerca di rapire la ragazza ma senza successo.
Quindi i “promessi sposi” insieme ad Agnese, la madre di Lucia, sono costretti a scappare dal loro paesino e a rifugiarsi nel convento della monaca Geltrude, a Monza.
Quando Don Rodrigo scopre dove si è rifugiata Lucia, chiede ad un potente criminale l’”Innominato”, di rapirla il quale fa intervenire un amico della monaca del convento, Egidio, che chiede a Geltrude di far uscire Lucia dal suo “rifugio”.
La donna, che ha stretti rapporti con Egidio non vuole rifiutare una richiesta dell’amico e allora, con un pretesto, chiede a Lucia di uscire dal convento. La ragazza viene rapita dai “bravi” e portata nel castello dell’Innominato”. Qui la ragazza promette che se riuscirà a uscire viva da quella situazione rinuncerà al matrimonio con Renzo, ma, grazie alla sua profonda fede e alla sua spontaneità, riesce a far convertire il criminale che la libera.
Lucia fugge a Milano dove viene colpita dalla peste. Allora si reca nel lazzaretto di Frate Cristoforo che le mostra Don Rodrigo in fin di vita. Intanto Renzo, anch’egli a Milano alla ricerca dell’amata giunge nel lazzaretto dove incontra Lucia, lei gli spiega che non possono più sposarsi a causa del suo voto. Quindi, Renzo, chiede aiuto a Frate Cristoforo che scioglie il voto della ragazza.
Il romanzo si conclude con il matrimonio dei “promessi sposi” che grazie alla tenacia di Renzo ma soprattutto alla fede di Lucia, tornano nel loro paesino dove, il parroco, Don Abbondio li sposa.
Manzoni descrive l’aspetto di Lucia nel giorno del suo matrimonio: i capelli neri con la riga in mezzo sembrano formare un’aureola attorno al capo della ragazza, attorno al collo ha una collana di pietre rosse, palline e fili d’oro. Indossa un busto di broccato a fiori ed una gonna di seta grezza a pieghe fitte, due calze rosse e due scarpe senza tacco.
Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email