Video appunto: Poesie sul vento

Poesie sul vento



La poesia “Bussò il vento" è stata scritta da Emily Dickinson.
Questa poesia ci racconta che un giorno, alla porta della poetessa bussò il vento, che viene paragonato ad un uomo stanco e lei garbatamente lo fece entrare nella sua camera.
Il vento non aveva né piedi e nemmeno le ossa, quindi non si poteva sedere e a poetessa non lo poteva trattenere.

La sua faccia era come un’onda, il suo parlare era come il fiato di molti colibrì, e dalle dita gli usciva una musica di tintinnii di cristalli.
Il vento rimase un altro po' nella stanza, poi uscì come una raffica e la poetessa rimase da sola.
Questa poesia esprime molta solitudine.

La poesia “Il risveglio del vento” è stata scritta da Rainer Maria Rilke.
Questa poesia ci racconta che una notte arrivò il vento , che viene paragonato ad un bambino solo che gira nelle città addormentata, poi si ferma davanti ad una fontana ad ascoltare. Tutt'intorno gli alberi sono fermi e le case sono pallide per la paura.
Questa poesia esprime un po' di paura.

La poesia “Alberi al vento” è stata scritta da Christina Rossetti.
Questa poesia ci racconta che nessuno di noi ha visto il vento, ma ce ne possiamo accorgere dal fruscio che fanno le foglie, oppure quando gli alberi chinano la loro chioma.
Questa poesia esprime il senso del soprannaturale della natura.