Ominide 442 punti

Origini e caratteri dell'umanesimo

La nuova cultura fiorì nelle città italiane del Quattrocento. Le sue caratteristiche fondamentali erano quelle anticipate da Petrarca, Boccaccio e Giotto:
-l'interesse per gli autori greci e latini dell'antichità,le cui opere furono riscoperte e studiate;
-la valorizzazione dell'uomo, che venne posto al centro del mondo: lo si considerò infatti come una persona libera, come il vero protagonista della storia e lo si giudicò capace di dominare la natura.
Gli studiosi non si dedicarono più solo all'analisi dei testi religiosi (in latino le divine litterae). Essi riscoprono il valore degli scritti filosofici, letterari e politici degli autori delle classicità: le humanae littarae, cioè l letteratura umana, come veniva chiamata in latino.
La nuova cultura del Quattrocento prese il nome proprio dall'interesse per le humanae litterae e dalla valorizzazione dell'uomo: fu chiamata,infatti, Umanesimo.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email