Video appunto: Campanile, Achille - Un commercio ideale

Un commercio ideale



II racconto, scritto in uno stile misurato e sobrio anche negli effetti comici, trae il suo carattere umoristico dall'equivoco di fondo sul quale si basa il dialogo dei due personaggi, ciascuno dei quali è incapace di dare un'interpretazione corretta della realtà.

II racconto, semplice nella struttura come nel linguaggio, è interamente basato sull'equivoco, sulla diversa interpretazione con cui i malcapitati acquirenti giudicano l'azione ripetitiva e, apparentemente, innocua del venditore.

Il semplice atto dell'offerta della merce si arricchisce, a mano a mano che la narrazione procede, di particolari che chiariscono al lettore il motivo di tante fughe repentine e di precipitosi pagamenti, come la scelta dei possibili compratori (passanti soli, timidi e indifesi, individui che avevano appena ritirato forti somme dalla banca, negozianti appisolati) o dei luoghi (strade solitarie e mal frequentate, zone deserte, botteghe nei momenti di scarsa affluenza) o del tempo (la notte, o il momento di chiusura degli esercizi).
Dal progressivo accumularsi delle informazioni, enunciate con estrema serietà e rigore, scaturisce il paradosso della situazione e da esso l'umorismo: la vendita della pistola, oggetto sempre strapagato e mai ritirato, diventa la «caricatura » del commercio, il commercio ideale, appunto, come suggerisce il titolo, sogno irrealizzabile e, in quanto sogno, anche un po' assurdo, di chi si dedica a tale attività.
L'epilogo, a sorpresa, ribadisce per contrasto la dimensione caricaturale della vicenda e riporta lo sconsolato protagonista all'amara realtà, in cui non esistono guadagni facili né commerci ideali, né acquirenti ingenui o generosi.
Il racconto, che inizia in medias res ed è narrato da una voce interna alla storia, lascia molto spazio ai dialoghi, attraverso i quali il lettore trae progressivamente le informazioni sulla trama, mantenendo l'impressione di assistere agli eventi durante il loro svolgimento, come in uno spettacolo teatrale, o in una comune situazione della realtà quotidiana. Il testo, dunque, presenta la caratteristica dell'immediatezza, accentuata dal fatto che il narratore si rivolge direttamente al suo pubblico, coinvolgendolo piacevolmente nella vicenda.