Testo adolescenza

Scaletta
• Significato
• Un corpo che cambia
• Difficoltà caratteriali: inquietudini e paure
• Modi di vivere : amicizie , moda
• Tentazioni da provare : droga , alcol , fumo
• Rapporto con l’altro sesso
• Rapporto con la società
• Anoressia e bulimia
• Relazioni con i genitori
• Rapporto con la scuola
• Sogni e illusioni , speranze , desideri e grandi progetti

L’adolescenza è un periodo ricco di cambiamenti , di paure e di promesse , prova a esporne le caratteristiche

L’adolescenza è quel periodo della vita di una persona ricco di cambiamenti , di promesse e di paure . Non ha limiti temporali predefiniti, ma gli studiosi la identificano con quel periodo che va dai 13 ai 18 anni circa , in base alla persona . Avviene il passaggio dall’età infantile all’età adulta.

Questo comporta il graduale cambiamento nel proprio corpo. L’adolescenza si sovrappone al periodo della pubertà, e iniziano o si definiscono i cambiamenti fisici.
Nei maschi si modifica la voce, il corpo diventa capace di riprodursi, si forma i pomo d’adamo, crescono i peli e la barba. Nelle donne invece arrivano le prime mestruazioni, cresce la peluria, continua lo sviluppo del seno, rapida crescita dell’altezza e cambia la voce.
Anche nel testo di Blanca si legge questo cambiamento. Blanca davanti allo specchio si era accorta del cambiamento del seno, dell’assottigliarsi della vita, del dimagrimento, e dell’alzarsi come una cambia concimata.
I bambini diventano ragazzi e si contraddistinguono per la tendenza all’ indipendenza e al voler trascorrere molto temo con i propri coetanei. Si sperimentano situazioni ed emozioni nuove che talvolta sfociano sensazioni di rabbia , delusione e sconfitta. Ciò provocano cambiamenti d’ umore e d’ atteggiamento. Un attimo prima sembrano forti e sicuri di se, un attimo dopo fragili e insicuri. Questo modo di comportarsi lo leggiamo anche nel brano di Alberto Moravia “Le rabbie improvvise di Luca”. Il brano racconta che di fronte ai piccolo incidenti quotidiani Luca, come tutti gli adolescenti, reagisce con rabbia e irascibilità e urla.
Gli adolescenti tendono a vestirsi alla moda e a essere conformista . Alcuni però sono spinti a ricercare gruppi d’amicizia che possono avere particolarità diverse : con n certo modo di vestirsi e di atteggiarsi . Nel racconto di Mary Hopper si narra i una ragazzina punk , che per il suo modo di vestirsi viene presa in giro dai parenti , e che da piccola aveva promesso alla cugina che gli faceva da babysitter che quando era arrivato il suo momento , le avrebbe fatto da damigella . Ora il matrimonio è alle porte e lei si deve vestire da conformista con un vestito lilla con le balze , che a suo parere non le piace per niente . Inoltre ,la cugina li dà un regalo da damigella a lei molto gradito , un collare nero con le borchie .Al matrimonio , incontra Lawrence , il cugino dello sposo e dialogando con lui crede ce sia conformista , ma successivamente al ristorante scopre che era punk come lei e diventano molto amici .
La fragilità degli adolescenti la leggiamo anche nel racconto di Pedullà , “Ivan” . Ivan viene convinto ad imitare il gruppo , si rasa i capelli da naziskin , mostra la fragilità di un adolescente che per farsi accettare ha bisogno di apparire ed imitare.
E’ un’età dove oltre ai cambiamenti del corpo, del carattere, alle imitazioni degli altri, si può avere il desiderio di provare cose e situazioni che sembrano permettano di essere “fichi” e “adulti”.
Alcol, droga e fumo sono spesso alla portata e possono dare quel senso di importanza che ti fa sembrare adulto.
Sono gli anni dei primi sentimenti d’Amore e delle prime vere infatuazioni. Come si narra nel racconto di Radice e Raviera, l’Amore è descritto come un’esperienza profonda ma allo stesso tempo “di gioco”. E’ una cosa profonda, leggera, che fa diventare due ragazzi una persona sola, con la sensazione che il tempo si fermi. In generale l’adolescente deve rapportarsi con la società e questo è un trauma. L’adolescente ogni giorno ha mille complessi per iniziare, per sembrare bello e per la paura di essere giudicati. I rischi di malattie, come bulimia e anoressia, sono alti , perché ti credi sembrare brutta e vuoi sempre cambiare . Vedi sempre il lato negativo del tuo corpo , vuoi sempre dimagrire , perché anche quando pesi 38 ti senti grassa .
In questo obbiettivo del cercare di piacere e sembrare ci sono di mezzo sempre i genitori che credono che sei sempre il loro piccolo bambino. Ti trattano non nel modo che vorresti sotto vari aspetti: abbigliamento, uscire con gli amici, discoteche…….Per questi motivi il rapporto con i genitori diventa conflittuale. I genitori vengono tolti dal piedistallo. Alla voglia di indipendenza dei ragazzi fa da contraltare la paura di perderli dei genitori. Per questo motivo questi ultimi prolungano l’infanzia dei ragazzi. Allo stesso tempo, i ragazzi si sentono più grandi della loro età; credono di poter fare qualsiasi cosa gli passi per la testa senza il consiglio o l’aiuto degli adulti.
In questi conflitti molto spesso finisce di mezzo la scuola, per voti e non vogli di studiare. Questi tempi , però sono gli anni in cui all’inizio C’è la scelta della scuola superiore e i genitori sognano e vorrebbero ce il proprio figlio abbia libera scelta sulle superiore da continuare e che abbia una preparazione adeguata per formare il proprio futuro . In questi desideri dei genitori , noi ragazzi a quest’età non ci pensiamo molto , perché vogliamo solo divertirci fino a tardi e non vogliamo di mezzo la scuola. Inoltre , in noi cresce la capacità critica nel sistema e nei professori che sembra ti prendano di mira per alcuni tuoi atteggiamenti che per noi sembrano inesistenti .
L'adolescenza è anche l'età dei sogni e delle illusioni. E' l'età degli ideali e dei grandi progetti. E' l'età in cui le speranze sono intatte: la vita è ancora tutta da vivere e affascina come un miraggio carico di promesse allettante. Ogni adolescente con la scelta della scuola superiore pensa al suo futuro come una strada che ti porta soddisfazioni realizzando le speranze e i desideri che dalle medie pensi che siano l’obiettivo della tua vita per viverla con gioia . Spesso , però ci illudiamo troppo e nostri sogni , desideri e progetti non si realizzano e solo da grande si capisce che erano irrealizzabili . I genitori , infatti , fin da quando siamo piccoli cercano di farti capire , senza toglierti la possibilità e la bellezza di sognare , che alcuni desideri sono irrealizzabili e che la vita non è tutta rose e fiori e che anche se ci mettiamo tutta la volontà possibile e immaginabile per arrivare al nostro obbiettivo , primo poi ci illuderemo ed essa ci porterà il doppio della tristezza .

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità