L'adolescenza è un periodo di cambiamenti fisici e psicologici. A livello fisico le donne e gli uomini crescono diversamente: le donne si sviluppano prima grazie agli ormoni che permettono l'evoluzione delle "forme" femminili; gli uomini si sviluppano cambiando la loro voce, i loro muscoli e il loro aspetto fisico. Ma l'adolescenza non è solo fisica, poiché in questo periodo si entra in contatto con temi molto importanti quali l'amicizia, l'amore, il rapporto col proprio corpo e con gli altri esseri umani. È in questo periodo infatti che si comincia a non voler mangiare o a voler mangiare troppo s causa di stress da studio o da problemi familiari e/o personali; si comincia a capire la diversità fra maschi e femmine, si capisce che l'altro è "diverso" ma allo stesso tempo "uguale" a noi e per questo bisogna accettarlo così com'è, perché il bello dell'esistenza è essere "diversamente uguali". Poi cominciano i problemi col fumo e con l'alcol dovuti alla non accettazione di se stessi e al voler essere adulti prima del tempo, ma non capiscono che il fumo e l'alcol provocano gravi problemi di salute. Come ultimi, ma non per questo meno importanti, sono i temi dell'amicizia e dell'amore che portano l'individuo ad essere cosciente delle proprie idee e a saper distinguere il bene e il male. In conclusione, posso dire che l'adolescenza è il periodo più bello della vita che non ritornerà mai più e per questo bisogna goderselo senza rischi e pericoli perché si vive una volta sola.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email