Ominide 74 punti

DHCP

Il DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) è un servizio che permette di diffondere in modo automatico la configurazione TCP/IP ai computer client di una rete. Essendo un servizio, il DHCP deve essere installato in un member server oppure in un domain controller di una rete Microsoft Windows 2000. Un server DHCP può assegnare automaticamente: L’indirizzo IP, La subnet mask, L’indirizzo IP del gateway (router della LAN), L’IP del server DNS del dominio e L’IP del server WINS in una rete mixed mode assegnati in lease, ovvero per un prefissato intervallo di tempo (ad esempio, 3 mesi). Con un server DHCP, configurato in modo corretto, non devo più preoccuparmi della configurazione IP di tutti i computer della mia LAN. Gli svantaggi sono la Configurazione TCP/IP manuale, Gli indirizzi IP devono essere introdotti manualmente in ogni computer client e la Possibilità di sbagliare l’assegnazione degli indirizzi. I vantaggi invece sono la Configurazione TCP/IP automatica, Gli IP sono assegnati automaticamente dal server DHCP, Eliminazione dei problemi di duplicazione degli IP. L’assegnazione degli indirizzi da parte di un server DHCP ad un client avviene in 4 fasi: Richiesta indirizzo IP in broadcast, offerta configurazione IP, scelta della configurazione e assegnazione configurazione in lease. Il client si assegna un indirizzo privato nel range IP riservato Microsoft… e riprova ogni 5 minuti a cercare un server DHCP in linea. Un client DHCP contatta broadcast un server DHCP: all’avvio del computer, quando scade la sua assegnazione(lease), in modo automatico con il comando ipconfig.

Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email