Tutor 43494 punti

Si scrive perché o perchè?


L’avverbio perché si deve utilizzare quando dobbiamo porre una domanda a qualcuno, per chiedergli qualcosa, oppure il motivo di una cosa o il suo scopo. Gli errori nell’uso dell’avverbio perché sono tanti purtroppo, molte persone quindi scrivono talvolta il perché non nella sua corretta forma, ma talvolta anche con l’apostrofo, quindi perche’ o anche con l’accento sbagliato in questo modo: perchè. Questi due modi di scrivere il perché sono completamente errati e sono molto comuni al giorno d’oggi.
La forma con l’apostrofo è scorrettissima e non va mai utilizzata nell’ambito della grammatica italiana, così come non si usa mai la forma del perchè con l’accento grave “è“. La forma corretta del perché quindi è quella con l’accento acuto "é", come accade anche a tante altre parole che finiscono per -che che richiedono alla fine sempre l’accento acuto: giacché, poiché, affinché, dacché, benché, ecc…

Il perché inoltre si pronuncia e legge sempre con la e chiusa.


Esempi di frasi con perché


Perché hai comprato le mele verdi e non quelle rosse?
Perché sei uscito così presto stasera?
Perché hai prestato il mio libro a Lucia?
Perché non mi hai consultata prima di prendere una decisione?
Non sei andato a casa di Maria perché ha la febbre?
Perché non ti sei fatto più vivo?
Mi spieghi perché hai un’insufficienza in matematica?
Perché non ci canti una bella canzone?
Perché non mi dici la verità?
Perché non mi presti la tua matita?
Mi spieghi perché hai preso 6 in greco?
Perché sei così triste?
Perché non ti sei scusato con Laura?
Hai bisogno di aiuto in Grammatica italiana?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email