Tutor 35577 punti

Regole e frasi dei nomi collettivi

I nomi collettivi


I nomi collettivi indicano un gruppo di persone, animali o cose. Tali nomi, pur indicando una pluralità, sono singolari (folla, gregge, fogliame).
Sono intesi considerati collettivi anche:
1. i nomi astratti che indicano una categoria (la gioventù=i giovani)
2. i numerali che hanno un senso di approssimativo di quantità o che esprimono un’unità (un centinaio, una dozzina)
3. alcuni nomi concreti che di solito non sono collettivi, ma usati come tali in
alcuni linguaggi specifici. (lo sciopero ha bloccato l’intera rete ferroviaria)

Esempi

1. La folla impediva il passaggio. (=insieme di persone)
2. Il pastore porta il gregge a pascolare sulle montagne. (=insieme di pecore)
3. Lo stormo di rondini sta migrando verso sud. (=insieme di uccelli)
4. L’esercito ha portato a termine la missione che gli era stata assegnata. (=insieme di soldati)
5. Ieri nella prateria abbiamo visto una mandria di mucche. (=insieme di mucche)
6. Ho comprato al supermercato una dozzina di uova per fare la crostata. (=insieme di 12 elementi)
7. La stampa si è accorsa non appena ha saputo dell’accaduto. (=insieme di giornalisti)
8. Mio padre, d’autunno, spazza sempre il fogliame dal vialetto. (=insieme di foglie)
9. L’orchestra suona domani in un teatro vicino casa mia. (=insieme di musicisti)
10. Il generale è pronto a mandare anche la flotta in spedizione. (=insieme di navi o aerei)

A cura di Federica

Hai bisogno di aiuto in Grammatica italiana?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove