Genius 11139 punti

L'interrogativa indiretta

L’interrogativa indiretta è una subordinata che riporta il contenuto di una domanda. E’ introdotta da verbi come “vouloir”, “savoir”, “demander”, “dire”.

Come trasformare un’interrogativa diretta in un’interrogativa indiretta
Innanzitutto occorre ricordare che per quanto riguarda la concordanza dei tempi le regole da rispettare sono le stesse del passaggio dal discorso diretto all’indiretto. Detto questo, a cambiare sono le espressioni che introducono la frase.

- Se la domanda è un’interrogativa totale (di quelle, cioè, a cui si risponde con “oui” e “non”), l’interrogativa indiretta sarà introdotta da “si

Tu as acheté le gâteau pour demain?

Hai comprato la torta per domani?

Elle m’a demandé si j’avais acheté le gâteau pour le lendemain.
Mi ha chiesto se avessi comprato la torta per il giorno dopo.

- Se la domanda inizia con “qu’est-ce que”, l’interrogativa indiretta sarà introdotta da “ce que”.

Qu’est-ce que tu as décidé de faire?
Che cosa hai deciso di fare?

Elle m’a demandé ce que j’avais décidé de faire.
Mi ha chiesto che cosa avessi deciso di fare.

- Se la domanda comincia con “qu’est-ce qui”, l’interrogativa indiretta inizierà con “ce qui”.

Qu’est-ce qui se passe dans ta chambre?
Che cosa succede nella tua camera?

Il m’a demandé ce qui se passait dans ma chambre.
Mi ha chiesto che cosa succedesse nella mia camera.

-Gli altri pronomi e avverbi interrogativi non cambiano.

habites-tu?
Dove abiti?

Il m’a demandé j’habite.
Mi ha chiesto dove abito.

Quand partira-t-il?
Quando partirà?

Je me demande quand il partira.
Mi chiedo quando partirà.

- Dagli esempi precedenti potete notare che l’inversione del soggetto, che in francese è comune nell’interrogativa diretta, non viene ripresa nell'interrogativa indiretta.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email