Habilis 5252 punti

Gli accenti in francese


La questione degli accenti è abbastanza complessa in francese.

1) In francese l’accento in genere posto sulla “e”, a volte anche sul altre vocali.
é = accento acuto. La “é” si pronuncia come l’italiano “sera”. In fonetica si indica con [e]
è = accento grave. La è si pronuncia come l’italiano “erba”. In fonetica si indica con [Ɛ]
ê = accento circonflesso. Si pronuncia, anch’esso, come l’italiano “erba”. Si mette nei casi in cui nel francese antico esisteva una “s” che poi, col tempo è scomparsa. Si mette anche sulla “a”, sulla “u”. A volte si mette anche per distinguere due termini nel significato
• frère – mère – arrivée -
• fenêtre = fene(s)tre
• goût = gou(s)t
• château = ca(s)tel
• du = preposizione articola ()del)
• dû = participio passato di “devoir (dovuto)

2) Se la e” è collocata in finale di sillaba non si pronuncia o si pronuncia appena: petit [pƏti] - petite [pƏtitƏ] - le [lƏ] - acheter [a ʃƏte]
In questo caso si parla di “e” muta o semimuta e in fonetica si indica con [Ə]

3) Esiste anche la dieresi (= due puntini posti sopra una vocale) che serve per avvertire il lettore che le due vocali devono essere pronunciate separatamente:
es. Noël – haïr

4) A volte la dieresi si mette anche sulla -e finale se preceduta da una vocale, qualore tale “e” serva per fare il femminile,:
aigu – aiguë ambigu - ambiguë
4)A volte collocare un accetto è una regola ortografica
• J’achète e non j’achete
• Il se lève et non il se leve
• Nous achetons, ma non nous achétons
• Vous vous levez e non vous vous lévez

Hai bisogno di aiuto in Grammatica francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze