Ominide 11266 punti

Valle d’Aosta – L’uomo e l’ambiente


Amministrazione e popolazione: La Valle d’Aosta è una regione autonoma a Statuto speciale, ottenuto nel 1948 a motivo delle sue particolari caratteristiche etniche e linguistiche. Capoluogo della regione è Aosta che amministra 74 comuni. La regione è di gran lunga la meno popolata d’Italia ed è anche quella con minor densità di abitanti per chilometro quadrato. La popolazione si concentra soprattutto ad Aosta o ai margini dei fondovalle, in paesi di dimensioni limitate. La Valle d’Aosta è una regione economicamente florida. Si pone, infatti, ai primi posti in Italia per il numero di automobili e di telefoni ogni cento abitanti, per il numero di abbonamenti alla televisione, per la spesa individuale relativa agli spettacoli, e soprattutto per il reddito pro capite. La percentuale media di divorzi è la più elevata del paese ciò mette in luce una certa instabilità della famiglia. Sul versante sociale va ricordato, infine, che l’amministrazione pubblica regionale risulta efficiente e funzionale alle esigenze dei cittadini, grazie alle leggi speciali di cui gode la regione.
Aosta: (35.767). È situata in un’ampia conca pianeggiante, alla confluenza del torrente Buthier con la Dora Baltea. Nel Medioevo fu acquisita dai Savoia che la tennero per molti secoli. Quando nel 1948 la Valle d’Aosta ottenne autonomia amministrativa, Aosta ne divenne il capoluogo. La città conserva numerosi monumenti di epoca romana fra cui la Porta Pretoria, il Teatro e l’Arco di Augusto a cui fu intitolata la città. Notevoli anche le vestigia medievali rappresentate dalla Collegiata di S.Orso e dalla cattedrale in stile romanico. L’economia cittadina si fonda su uno sviluppato tessuto industriale e su un intenso movimento turistico.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017