Ominide 8039 punti

Risorse ed economia-Ungheria

Da alcuni anni il Paese ha registrato un'elevata crescita economica che ha permesso al Paese di avvicinarsi all'economia di libero mercato; oggi l'Ungheria ha una produzione industriale avanzata e i Paesi dell'UE, specialmente la Germania e l'Austria, sono diventati i principali partner commerciali dell'Ungheria.
Circa il 50% del territorio viene coltivato. Le colture principali sono quelle cerealicole (frumento,mais,orzo,avena e segale). La viticoltura è diffusa soprattutto sulle sponde del Lago Balaton e nelle zone collinari. Molto diffusi sono gli allevamenti di cavalli, ovini , bovini e volatili (galline, oche,tacchini).
Il processo di industrializzazione, avviato nell'Ottocento, è proseguito nella seconda metà del Novecento con il potenziamento dell'industria pesante: impianti siderurgici, metallurgici e chimici sono localizzati nella zona intorno alla capitale. Di recente si è sviluppata anche l'industria ad alta tecnologia (elettronica,informatica e farmaceutica). Il Paese dispone si scarse risorse minerarie ed energetiche; petrolio, carbone e gas naturale, estratti dai giacimenti locali, non coprono il fabbisogno energetico nazionale.

La rete stradale e quella ferroviaria sono abbastanza sviluppate. Vie di comunicazione molto importanti sono il Danubio, che attraversa tutta l'Europa centro-orientale, e il Tibisco. Il turismo è in forte sviluppo: le mete più frequentate sono la capitale e le località sulle coste del Lago Balaton.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità