Ominide 11266 punti

Umbria – l’aspetto fisico


Posizione: L’Umbria è situata nell’Italia Centrale. È una piccola regione chiusa dai monti, l’unica, fra quelle peninsulari, senza sbocchi sul mare. È compresa fra la Toscana a Ovest e Nord-ovest, le Marche a Nord-est e a Est, il Lazio a Sud.
Morfologia: Osservando la carta fisica puoi notare che ci troviamo di fronte a una regione collinare: infatti il 70% del territorio è occupato da dolci colline che hanno conservato in gran parte la loro bellezza naturale. Il restante 30% è coperto da montagne, che si sviluppano soprattutto sul lato orientale, dove è situato l’Appennino Umbro-marchigiano, che sfiora i 2500 metri di altezza con il Monte Vettore. Rare sono le pianure e sempre poste a una certa altitudine, per cui vengono incluse nella fascia collinare. Le più importanti sono la Val Tiberina, la Valle Umbra, le conche di Gubbio e di Terni.
Idrografia: L’Umbria è una terra ricca d’acque per la frequenza delle precipitazioni piovose e nevose sui rilievi appenninici. I maggiori fiumi del territorio sono il Tevere, che scorro nella regione per circa 200 chilometri prima di passare nel Lazio, e la Nera, dove confluisce il Velino, nel punto in cui forma la cascata delle Marmore, creata nel 270 a.C. dai Romani e utilizza oggi per la produzione di energia elettrica. Altri corsi d’acqua di minore entità sono il Chiascio, il Nestore, il Paglia e il Clitunno, affluenti del Tevere. Il Clitunno è famoso per la bellezza delle sue incantevoli sorgenti di origine carsica.
Appartiene alla regione il Lago Trasimeno, il quarto per estensione in Italia. La sua profondità è scarsa, varia dagli 8 ai 10 metri, la sua superficie viene costantemente ridotta dalle fanghiglie immesse nel lago dai piccoli corsi d’acqua che lo alimentano.
Clima: Il clima è temperato nella maggior parte della regione, le estati sono afose solo nelle conche interne, mentre gli inverni diventano rigidi e nevosi sui rilievi. L’Umbria Sud-orientale presenta un clima temperato fresco.
Flora e fauna: L’ambiente naturale è ben conservato. Il manto forestale è costituito da numerose specie arboree fra cui querce, cerri, faggi e pini, sopra i 1000 metri.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017