Confini: a Nord con l'Uzbekistan e il Kazakistan, a Ovest è bagnata dal Mar Caspio, a Sud con l'Iran e l'Afghanistan.
Superficie: 488.100 km^2.
Popolazione: 4.000.000 abitanti.
Densità: 8 abitanti/km^2.
Capoluogo: Ašgabat (città formata dal deserto del Karakum e avente 416.000 abitanti).
Governo: repubblica presidenziale.
Religione: musulmana e cristiana ortodossa.
Lingua: turkmeno, russo e uzbeko.
Moneta: manat turkmeno.
Monti: Kopet Dag.
Fiumi: Amudarja.
Clima: arido-desertico.
Agricoltura: frutta, legumi, meloni, uva, grano, orzo, mais, miglio, sesamo e cotone.
Allevamento: ovini, cammelli e caprini.
Pesca: storioni e trote.
Industria: alimentare e tessile.
Commercio: favorito dalle esportazioni di gas.
Turismo: scarso.

Storia del Turkmenistan.
La regione fu occupata da Turkmeni, Achemenidi (Persiani dell'Asia, dell'Africa e dell'Europa), Parti, Sasanidi, Eftaliti, Mongoli e Russi prima che la città entrasse nell'ONU il 2 Marzo 1992 e che si dichiarasse indipendente dall'Urss l'8 Dicembre 1992. Attualmente la regione è abitata da Turkmeni, Arabi, Cinesi, Mongoli, Turchi ed Europei che vi abitano per le abbondanti riserve di idrocarburi, per i tappeti provenienti dalle pecore karakul e per la presenza del deserto che li permette di vivere bene in salute perchè viaggiano con i cammelli.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email