VIP 2446 punti

GLI IDROCARBURI MUOVONO IL MONDO

Il mondo moderno è affamato di energia: l'elettricità è indispensabile per l'illuminazione e il funzionamento di moltissimi tipi di apparecchiature. La maggior parte dei mezzi di trasporto funziona con un motore che funziona con derivati del petrolio come la benzina e la nafta o il metano. Gli idrocarburi oggi sono le fonti di energia più utilizzate. Il più importante in termini quantitativi è il petrolio, seguito dal gas naturale.
Il petrolio è un miscuglio di idrocarburi. I giacimenti si trovano a profondità variabile fino a oltre 8000 m.
Oltre all'Arabia Saudita e all'Iran, grandi produttori sono Stati Uniti, Messico, Cina e Russia.
La questione dell'approvvigionamento petrolifero riguarda sia i Paesi sviluppati, sia quelli dell'Europa centro-orientale, del Sud-est asiatico e soprattutto la Cina.

Circa il 50% del petrolio consumato nel mondo viene importato. Eventi come un repentino aumento dei prezzi o una riduzione degli approvvigionamenti devastanti che creano disoccupazione, povertà e insicurezza anche nei Paesi più sviluppati, colpendo tutti i settori manifatturieri, i trasporti e i servizi. Negli ultimi quindici anni il prezzo del petrolio è triplicato.
Il gas naturale è una miscela di idrocarburi allo stato gassoso; quello più abbondante è il metano che spesso si trova associato ai giacimenti petroliferi. Le riserve di metano sono stimate in oltre 100.000 miliardi di metri cubi. Il suo utilizzo è molto vantaggioso, perché si trova in abbondanza, estrarlo è poco costoso e inquina relativamente poco.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email