Conflitti legati alle religioni

Le principali forme di conflitto si hanno maggiormente per problemi teologici relativi all'universo. L'uomo, da sempre, ha cercato di trovare un rapporto o almeno un equilibrio con Dio. Quel che succede è che ogni religione espone le proprie risposte sulla comparsa della terra e tutte le grandi domande che sono state ipotizzate. Talvolta possono insorgere gravi situazioni tra le diverse religioni, legati anche alla coabitazione tra stato e chiesa. Infatti, la volte la chiesa cerca di favorire l'elezione di un politico statale affinché egli imponga delle leggi a favore della chiesa: un esempio, è l'elezione del presidente statunitense Bush, la cui elezione è stata favorita dalla Chiesa poiché i fedeli già sapeva nono che eleggendolo avrebbe imposto delle leggi più restrittive per quanto riguarda l'aborto. Anche in Italia la Chiesa cerca di entrare in coabitazione con lo stato.

I fondamentalisti nascono in concomitanza con la chiesa d'occidente e la teoria del naturalista Charles Darwin. Darwin sosteneva che l'uomo provenisse da una scimmia e che si sia adattata all'ambiente ed evolvendosi ha assunto l'attuale aspetto Homo. Questo è ritenuto assurdo dai cristiani in quanto essi credono che la vita sia nata grazie a Dio con la creazione di Adamo ed Eva. Nasce per questo, ma anche per altri motivi, il fondamentalismo cristiano. Contemporanemante l'islam non accettava il fatto che gli Stati Uniti con il loro modello capitalistico prendessero il sopravvento globalizzando l'intero pianeta. L'Islam, quindi, vuole ritornare alla religione antica e per questo motivo nascono i fondamentalisti islamici. Per questo motivo, i fondamentalisti islamici guidati da Osama Bin Laden, l'11 settembre 2001 attaccarono il a World Trade Center di New York provocando circa 3000 morti. Attualmente si sta cercando un equilibrio tra cristiani e mussulmani.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email