Ominide 6604 punti

Inserisci qui il titolo dell'appunto

Il clima non è rimasto costante nella lunga storia del Pianeta: a fasi di clima caldo se ne sono avvicendate altre di clima freddo, le cosiddette glaciazioni, con ricadute enormi sulle forme di vita e sugli ambienti. Questi mutamenti del clima, determinati da cause naturali, sono sempre avvenuti attraverso lunghissimi periodi di tempo e non hanno risentito dell’intervento dell’uomo.

Negli ultimi decenni, tuttavia, si è osservato un incremento progressivo delle temperature medie sensibilmente superiore a quello prevedibile sulla base dei soli fattori climatici naturali. Un organismo intergovernativo istituito nel 1988, l’Intergovernmental Panel on Climate Change (Quadro Intergovernativo sul Cambiamento Climatico, o IPCC), ha calcolato che, negli ultimi cento anni, la temperatura è aumentata di circa 0,74° ogni anno.

La gran parte della comunità scientifica – ma non mancano tuttavia voci di dissenso, rappresentate da circa 650 studiosi di diverse discipline – è concorde nell’imputare questo progressivo riscaldamento alle emissioni di anidride carbonica prodotte dall’uomo, attraverso le attività produttive e gli stili di vita: l’aumento della concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera determinerebbe il cosiddetto effetto serra.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email