Sapiens 7297 punti

Ridurre i rifiuti: una scelta del consumatore

Che cosa possiamo fare per ridurre i rifiuti? Evitare consumi eccessivi e usare certi prodotti al posto di altri è decisamente meglio che smaltire.
Facciamo qualche esempio: invece di acquistare acque minerali e vino in contenitori che devono essere gettati, possiamo servirci da fornitori che poi ritirano il vetro per riutilizzarlo. Invece di comprare detersivi, bagnoschiuma o altro nelle confezioni da gettare, scegliamo prodotti che abbiano ricariche che riducono notevolmente i rifiuti. Anche e automobili e molti altri prodotti di un certo valore sono costruiti oggi d alcune case scegliendo materiali che potranno poi essere facilmente riutilizzati o riciclati. Pertanto il ruolo del consumatore diventa sempre più importante. Prima di un acquisto è necessario tener conto sì dell’estetica, del prezzo, della marca... ma è opportuno valutare anche “l’ecologicità” del prodotto che dovrà servire anche per tempi piuttosto lunghi.

Il viaggio dei rifiuti
Elenchiamo i vari passaggi che subiscono i prodotti che abitualmente compriamo.
1) Acquisto dei prodotti;
2) Consumo domestico dei prodotti ed eliminazione dei rifiuti;
3) Scarico dei rifiuti (nei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti);
4)Prelievo e trasporto dei rifiuti;
5)Distruzione dei rifiuti.
Quest'ultimo passaggio a sua volta, avviene, in tre differenti modi, ovvero:
in una discarica controllata,in una discarica abusiva o in un inceneritore.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017