VIP 2446 punti

LO SVILUPPO ECONOMICO

Il Regno Unito è un Paese ricco a altamente sviluppato. Pur essendo membro dell’Unione Europea, questo Paese non fa parte dell’Unione Economica e Monetaria Europea e ha mantenuto la sterlina come moneta nazionale.
Protagonista della Prima Rivoluzione industriale e poi grande potenza economica mondiale fino agli anni Settanta del Novecento, in seguito ha affrontato e superato una grave crisi. Da industriale, l’economia si è fortemente terziarizzata e il Regno Unito è diventato uno dei principali centri finanziari del mondo: nella City di Londra ha sede la Borsa valori più importante d’Europa.
Proprio per questa caratteristica, però il Regno Unito ha sofferto di più rispetto ad altri Paesi, della crisi del 2008-2009 che ha colpito pesantemente soprattutto le attività finanziare, facendo fallire numerose società di rilievo e rallentando aumento della disoccupazione.

Le attività

Grazie all’uso di macchinari e tecnologie moderne, l’agricoltura e l’allevamento sono molto produttivi, ma insufficienti a coprire il fabbisogno alimentare del Paese.
Si coltivano soprattutto cereali (grano e orzo) e si allevano prevalentemente ovini: il Regno Unito è uno dei maggiori produttori mondiali di lana. Nell’industria sono cresciuti i comparti più moderni e all’avanguardia, come l’elettronico e l’informatico.
Inoltre il Regno Unito è fra i maggiori produttori mondiali di petrolio,estratto soprattutto dai giacimenti del Mare del Nord. Nel settore terziario, oltre alle attività finanziare sono molto più importanti quelle legate alla ricerca scientifica, ai trasporti e al turismo.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità