Ominide 16919 punti

Regno Unito


La Gran Bretagna, cosidetta dal nome dei Britanni, che abitavano l’Inghilterra all’epoca dell’occupazione romana, fu invasa nel V secolo dalle tribù germaniche degli Angli e dei Sassoni. Convertitesi al Cristianesimo, queste tribù dominarono la regione fino alla conquista danese (X secolo), alla quale seguì quella normanna. Sbarcati in Inghilterra nel 1066 con Guglielmo il Conquistatore, i Normanni assoggettarono i Sassoni, ma col tempo si fusero con loro dando origine alla moderna Nazione Britannica. La storia della Gran Bretagna nel Medioevo è caratterizzata, da una parte, dalla rivalità tra i due regni di Scozia e d’Inghilterra, e dall’altra dall’implacabile lotta tra i due regni di Scozia e d’Inghilterra, e dall’altra dall’implacabile lotta tra l’Inghilterra e la Francia (Guerra dei Cento Anni). Nel XVI secolo, sotto la dinastia dei Tudor, però, l’Inghilterra si risollevò, iniziando col re Enrico VIII e poi con la regina Elisabetta la sua trasformazione da Stato agricolo-pastorale in potenza marinara e mercantile. Enrico VIII, ribellatosi al papa, fondò anche la chiesa scismatica anglicana di cui si proclamò capo. Agli inizi del secolo XVII l’Inghilterra e la Scozia si unirono nell’unico Regno di Gran Bretagna, di cui faceva parte anche l’Irlanda, iniziando quella ascesa verso il primato coloniale e marinaro che continuò nel secolo XVIII. Alla fine del Settecento nacque in Gran Bretagna l’industria moderna; i prodotti industriali inglesi dominarono i mercati mondiali fino a tutto il secolo scorso. Tuttavia il grande prestigio di cui la Gran Bretagna godette in questo periodo fu dovuto anche e soprattutto alla sua maturità politica, che diede al mondo moderno l’esempio di sistemi di governo rispettosi della libertà e delle opinioni dei cittadini e capaci di superare senza violenze le più difficili crisi sociali ed economiche. Sotto il regno della regina Vittoria (1837-1901), la Gran Bretagna raggiunse il massimo della sua potenza. Nel secolo XX, benchè due volte vittoriosa contro la Germania, essa vide allentarsi i vincoli tra i vari popoli del suo immenso impero e declinare il suo primato mondiale. Il tramonto della potenza inglese è però vivido di luci che potranno ancora per molto tempo illuminare il cammino della civiltà.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email