Ominide 2387 punti

La previsione dovrebbe indicare quando, dove e con quale intensità si verificherà un terremoto. Per fare ciò si individuano 2 diverse linee:
- Previsione deterministica: attraverso l’esame di fenomeni precursori. In Cina fu previsto un terremoto e fu evacuata l’area interessata che avvenne poco dopo con una magnitudo di 7,6. Pochi anni dopo furono fatte altre previsioni ma non riuscirono a portare a un tempo determinato. I fenomeni precursori possono essere:
o Il rimbalzo elastico in cui è stato individuato uno stadio in cui la roccia tende a dilatarsi. Questo fenomeno chiamato dilatanza provoca alcune anomalie.
o Variazione della velocità nella propagazione delle onde P
o Sollevamenti di aree
o Aumento della quantità di gas radon (elemento radioattivo nei minerali nelle rocce della crosta, con l’apertura di microfessure questo gas riesce a liberarsi).
essa richiede la sorveglianza continua di vaste aree ma non fornisce risultati attendibili.

- Previsione statistica: si basa sulla storia sismica di un territorio e sono importanti i cataloghi sismici che contengono dati caratteristici di tutti i terremoti. Essa è a lungo termine e di scarsa utilità pratica per un allarme sismico ma individua solo zone che potrebbero subire un terremoto per poi fare una previsione deterministica.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email