Ominide 8039 punti

Risorse ed economia-Portogallo

L'economia del Portogallo è cresciuta notevolmente da quando il Paese è entrato a far parte dell'Unione Europea, con una forte diminuzione della disoccupazione.
L'agricoltura portoghese è poco produttiva. Le aree fertili e coltivabili sono poco estese e le condizioni climatiche non sempre sono favorevoli. Nelle regioni settentrionali più umide si coltiva il mais, mentre a sud del fiume Tejo, dove il clima è più secco, si coltiva il frumento. Le colture fruttifere sono diffuse soprattutto nel centro e nel sud del Paese; qui si coltivano agrumi, fichi, peschi, mandorli e ulivi. Rilevante è la coltivazione della vite da vino, praticata soprattutto nella valle del fiume Douro, detta il Pais do vinho; essa fornisce vini famosi in tutto il mondo, quali il Porto e il Madeira. Una delle colture più caratteristiche è quella della quercia da sughero, il cui il Portogallo detieni circa il 40% della produzione mondiale. L'allevamento di ovini e suini è praticato nel nord del Paese.

La pesca rappresenta una delle principali risorse dell'economia portoghese. Si pescano soprattutto sardine, tonni, acciughe e merluzzi, che danno vita a un'importante industria conserviera.
Da alcuni anni l' insutria portoghese è in rapida espansione, anche se continuano a prevalere i settori tradizionali: l'industria tessile, soprattutto cotoniera; l'industria agroalimentare e quella delle calzature. Le industrie più moderne sono poche e ancora piuttosto arretrate rispetto al grado di sviluppo europeo; si concentrano lungo le coste e nell'area di Lisbona.
Le vie di comunicazione interne sono poco sviluppate: strade e ferrovie si concentrano lungo la costa e intorno alle due città di Lisbona e Porto. La rete stradale è stata migliorata in occasione dell'inaugurazione nel 1998 dell'Esposizione Universale di Lisbona. Molto attivi sono i collegamenti internazionali via mare, specialmente verso l'America Centrale e Meridionale. Il commercio è poco sviluppato, mentre il turismo è il settore più dinamico del terziario. Le mete più visitate sono Lisbona, il santuario mariano di Fatima, le città storiche come Setubal, Coimbra e braga, e le località balneari dell'Algarve e delle isole Azzorre e di Madeira.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email