Ominide 8039 punti

Demografia e modelli urbani-Norvegia

La distribuzione della popolazione è molto disomogenea: le densità più elevate si registrano nelle regioni meridionali e lungo le sponde dei fiordi, nella valle del fiume Glama e nelle isole maggiori.
Le regioni montuose dell'interno e quelle settentrionali sono quasi disabitate, a causa del clima e del rilievo. Le zone a nord del Circolo Polare Artico sono abitate da lapponi, presenti anche in Svezia, Finlandia e Russia.
Oslo è la capitale della Norvegia e sorge a sud del Paese, nella parte più interna del fiordo omonimo lungo cento chilometri. Qui è sorto un grande porto e si sono sviluppate tutte le attività ed esso collegate: traffici commerciali interni e internazionali, cantieri navali, complessi siderurgici e metallurgici. Oslo è infatti il più importante centro industriale del Paese.
Sul mare, e proprio al centro della regione dei fiordi, si trova la seconda città della Norvegia: Bergen, conosciuta come la "capitale dei fiordi", possiede un porto molto attivo e una fiorente industria tessile, cantieristica e del legno.

Più a nord, all'interno di un lungo fiordo, si trova la città di Trondheim, fondata nel X secolo e divenuta oggi la terza città del Paese, infatti è un dinamico centro industriale commerciale. Possiede una cattedrale gotica di grande valore storico e artistico. Altri centri di un certo rilievo sono Tromso, attivo porto della Lapponia e importante centro di ricerche, e Hammerfest, a pochi chilometri da Capo Nord, considerata la città più settentrionale della terra.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email