daddy8 di daddy8
Ominide 1072 punti

Meridiani e paralleli

Quando si esamina una cartina geografica, o planisfero, ci si accorge che sono presenti delle linee verticali ed orizzontali, quasi a formare una sorta di reticolato. Queste in realtà sono linee immaginare di riferimento, per facilitare l’identificazione esatta di un punto qualsiasi sul pianeta. Queste linee passano su tutto il globo terrestre, formando dei cerchi paralleli tra loro: queste linee, che sono orizzontali, prendono il nome di paralleli geografici. Il punto in cui si trova il parallelo dell’Equatore è anche il punto dove la Terra ha maggiore diametro e rappresenta la circonferenza che scinde la Terra in due parti uguali, chiamate emisferi. Vi sono perciò l’Emisfero australe, per identificare la parte meridionale della Terra e l'Emisfero boreale per identificare l’emisfero settentrionale. Tutti i punti appartenenti al parallelo dell’Equatore hanno la medesima distanza con i due poli; questo parallelo prende anche il nome di parallelo 0.

Gli studiosi hanno contato novanta paralleli a nord e novanta paralleli a sud: man mano che ci si avvicina ai poli, la circonferenza tende a modificarsi poiché la Terra risulta essere più schiacciata in questi due estremi. Le linee verticali invece prendono il nome di meridiani, ossia semicirconferenze che partono da un polo e raggiungono l’altro. Il meridiano principale (o meridiano 0) è Greenwich), stabilito dagli studiosi per convenzione. A partire da questo meridiano sono stati contati circa 180 meridiani ad est e 180 meridiani ad ovest. Il meridiano di Greenwich è importante anche perché attraverso esso si stabiliscono le differenze di orario fra i diversi Paesi. I meridiani formano una specie di spicchi e, partendo dal meridiano di Greenwich, ogni spicchio che verrà toccato ad ovest, segnerà un’ora in meno rispetto all’Inghilterra, mentre ogni spicchio toccato a est, segnerà un’ora in più rispetto all’Inghilterra.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove