Ominide 16911 punti

Lettonia – L’uomo e l’ambiente


Popolazione, lingua e religione: Considerando i dati relativi al reddito pro-capite si può affermare che la Lettonia è il paese più ricco fra le Repubbliche baltiche e occupa le prime posizioni anche all’interno dei paesi ex-socialisti. La maggior parte dei lettoni vive in città; infatti, gli insediamenti rurali raccolgono meno del 30% dell’intera popolazione nazionale. Da un punto di vista etnico la composizione della popolazione risulta varia. I Lettoni costituiscono il 52% circa degli abitanti; il 34% è formato da Russi e il restante 14% da minoranze bielorusse, ucraine, polacche, lituane ed ebraiche. Lingua ufficiale della nazione è il lettone che costituisce insieme con il lituano e l’antico prussiano, il ramo baltico delle lingue indoeuropee. Esso comprende tre varietà: l’alto lettone, parlato a Est; il medio lettone, la lingua letteraria, diffuso al centro del paese e il tahnii, in uso a occidente. Oltre al lettone è diffusa la lingua russa. La popolazione segue in maggioranza la religione luterana. Sono presenti minoranze ortodosse, cattoliche ed ebraiche.
Storia e ordinamento politico: nel 1200 il territorio lettone fu incorporato dai Cavalieri Teutonici nella Livonia, una regione storico-geografica comprendente quasi tutta l’attuale Lettonia e l’Estonia. Nei primi decenni del 1700 il paese passò sotto il dominio russo fino al 1917, anno in cui ottenne l’indipendenza, nel 1940 la nazione fu annessa all’URSS come Repubblica socialista. Nel 1990 il Parlamento lettone ha proclamato unilateralmente l’indipendenza della nazione, ufficialmente riconosciuta dall’URSS nel Settembre del 1991.
Riga: (916.500). Capitale della nazione, Riga sorge sulle rive della Daugava a poca distanza dal mare. Venne fondata nel 1201 da vescovo di Livonia e assunse da subito un importante ruolo commerciale. I monumenti più illustri della città sono il castello, la cattedrale e la chiesa di San Pietro, tutti di origine medievale. È un importante centro culturale, ospita, infatti, l’università, il conservatorio e l’Accademia delle Scienze. Dotata di una buona rete di comunicazione e di un porto molto attivo, la città sviluppa articolate attività economiche nei settori: meccanico, tessile, chimico, alimentare, del legno.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email